Quantcast
Cronaca

Liguria, vandali scatenati a bordo di treni: “strage” di sedili e disagi per i pendolari

Liguria. Diciotto carrozze in 15 giorni. Più di una ogni 24 ore. E’ il “punteggio”, non certo invidiabile, totalizzato dai vandali sulle linee ferroviarie liguri. Il tutto a danno, certamente, di Trenitalia, ma anche dei viaggiatori che nei prossimi giorni dovranno rassegnarsi al fatto che le carrozze, normalmente in viaggio sulle linee Milano-Genova, Genova-Acqui Terme, Sestri Levante-Milano e Genova-Busalla-Arquata Scrivia, rimangano ferme in officina per le necessarie riparazioni.

L’episodio più grave, con danni di circa 8mila euro, si è registrato sul treno in servizio sulla linea Genova-Busalla-Arquata Scrivia, dove 13 sedili sono stati divelti e lanciati fuori dai finestrini durante la corsa. Sedute e schienali sono stati disseminati lungo il tragitto ed ora sono in corso le operazioni di recupero lungo la linea tra campi di calcio, gallerie e stazioni.

Per gli atri treni non è andata meglio: distrutti i vetri di 13 finestrini e di 18 porte interne o di salita, svuotati gli estintori all’interno delle carrozze, posizionati chewingum all’interno dei pulsanti per l’apertura automatica delle porte, distrutti i servizi igienici di tre carrozze e tagliati 18 sedili.

Naturle, al momento i treni viaggiano con meno posti a disposizione. Trenitalia ha sporto denuncia contro ignoti, ma, nel caso del treno Regionale 21182 (Genova-Arquata Scrivia), da cui sono stati asportati i sedili, la Polizia Ferroviaria ha già provveduto ad identificare i responsabili.