Quantcast

In Liguria poco iodio, le malattie tiroidee colpiscono fino al 40% della popolazione: a Chiavari 3 giorni di visite gratuite

mare

Chiavari. La carenza di iodio è può creare molti problemi e la Liguria è una delle Regioni in cui manca maggiormente questo elemento fondamentale per la corretta funzionalità della tiroide, che non proviene solo come si crede dal mare, ma direttamente dalla nostra terra. Le malattie tiroidee sono molto frequenti e la carenza iodica amplifica il rischio di malattie tiroidee cliniche e subcliniche che in Liguria possono colpire fino al 40% della popolazione.

Un aumento preoccupante che ha spinto, nell’ambito della settimana mondiale della tiroide, ad organizzare nel Tigullio una vera e propria campagna di sensibilizzazione e prevenzione nei confronti di queste patologie.

Tre giornate in programma a Chiavari il 24 e 31 maggio e il 7 giugno che consisteranno in un consulto endocrinologo ed ecografia tiroidea gratuiti alla popolazione. Gli esami saranno eseguiti presso il centro Labor MDL di via Enrico Millo. Ad eseguire gli esami sarà Alessandro Marugo, endocrinologo del Centro Della Tiroide dell’ospedale Galliera.

Un’iniziativa portata avanti dalla Fondazione Umberto Veronesi e dal Comune di Chiavari e patrocinata dalla Regione Liguria che è rivolta a chi non soffre già di malattie tiroidee. L’iniziativa è stata presentata questo pomeriggio al Caffe’ DeFilla di Chiavari con un saluto del ministro per le infrastrutture Maurizio Lupi.

All’incontro hanno preso parte il sindaco di Chiavari Roberto Levaggi, il vicesindaco Maurizio Barsottti Responsabile Sanità Tigullio, il presidente dell’ordine dei medici di Genova Enrico Bartolini, il direttore generale del Galliera Adriano Lagostena e per la Fondazione Veronesi, Fulvia Steardo oltre all’endocrinologo Alessandro Marugo.

Più informazioni