Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria, la “Carovana Antimafie” di nuovo in viaggio: lotta alla tratta dei “nuovi schiavi”

Più informazioni su

Liguria. La Carovana Antimafie, promossa da Arci, Libera, Avviso pubblico, Ligue de l’ensegnement, Cgil, Cisl, Uil, si è rimessa in viaggio per la ventesima volta. Un viaggio per promuovere con forza impegno sociale e progetti concreti per la giustizia sociale.

Il filo rosso che lega le tappe di questa ventesima edizione è quello della lotta alla tratta degli esseri umani, i ‘nuovi schiavi’, di coloro di cui nessuno vuol sentire parlare e di cui ci si accorge solo quando affonda qualche carretta in quel tratto di mare compreso tra le coste siciliane e il nord Africa. Uno, ricordiamolo, dei tanti business dei mafiosi per cui, in fin dei conti, si tratta di spostare merci, non uomini, non donne.

Ecco il calendario in Liguria: il 19 maggio a Sarzana, nella saala Consiliare del Comune, ore 16 Tavola rotonda “Le nuove schiavitù e le agromafie”, col patrocinio del Comune nell’ambito del “mese della legalità”. Relatori: Stefano Bettalli (Sindacalista), Marco Antonelli (Libera La Spezia), Francesca Marini (Arci).

Sempre il 19 a Lerici, Circolo Arci Solaro, ore 20 Cena con i prodotti di Libera Terra (costo 20 euro, Prenotazioni: 3493418915). Una riflessione sulle nuove schiavitù nel lavoro (domestico in particolare) affidato a Stefano Bettalli come rappresentante unitario dei sindacati, una (o più riflessioni) sulle agromafie (ed eventuali altri spunti locali, dai beni confiscati ad altri temi rientranti comunque nel tema generale delle nuove schiavitù) affidata a Libera, una sulla questione migranti affidata ad Arci.

Il 20 maggio la carovana si sposterà a Genova. Alla Scuola Ferrero, Via Nino Cervetto 42, dalle 9.15 alle 11.15, Un seme di antimafia – Laboratorio didattico creativo-espressivo a cura di Arci Genova.

In Piazza Pallavicini alle 9,00 – 9,15, passeggiata della legalità per le vie di Rivarolo. Appuntamento con tutti gli alunni delle scuole di secondo grado organizzato col patrocinio del Municipio V Valpolcevera. Dopo il saluto della Carovana si raggiungerà il Teatro Albatros dove verrà proiettato il film “La mafia uccide solo d’estate“ (regia di Pier Francesco Diliberto). Seguiranno interventi del Coordinatore di Libera, testimonianze di giovani che hanno partecipato ai campi di lavoro, oltre al saluto del Municipio e l’intervento di Arci. E’ stata invitata la Dott.ssa Fernanda Contri, magistrato, ex membro del Consiglio Superiore della Magistratura.

Mercoledì 21 maggio, al Bistrot del Teatro Altrove, dalle ore 18,30 il Circolo Arci Belleville, insieme ad Arci Genova, Comunità di San Benedetto al Porto e al Presidio Francesca Morvillo di Libera a Genova organizzano Percorsi attivi di legalità e contrasto alle mafie a Genova, i ragazzi del “progetto Annemu” dell’area penale esterna e il loro percorso di partecipazione e coresponsabilità e l’avvio del progetto Sapori di giustizia con commercianti e ristoratori del quartiere della Maddalena. Nel corso dell’incontro verrà proiettato un video realizzato nel 2013, che racconta il percorso dei ragazzi del progetto Annemu e la loro partecipazione ai campi di lavoro sui terreni confiscati alla mafia. L’incontro sarà anche occasione per contribuire al finanziamento del prossimo campo. Partecipano all’incontro gli assessori Elena Fiorini e Francesco Oddone Alle 20,30 verrà servito una cena a buffet coi prodotti provenienti dalla lavorazione di terreni confiscati alle mafie.

Ultima tappa a Imperia. Al Polo Universitario Imperiese-Aula Magna, il 20 maggio ore 10, incontro con Anna Canepa, Sostituto Procuratore DNA, e Prof. Riccardo Ferrante, Docente Giurisprudenza e Referente Osservatorio sulla Legalità, con proiezione del film “La mafia uccide solo d’estate”. Partecipano delegazioni delle Scuole Secondarie di Primo Grado e del Biennio di quelle di Secondo Grado, in collaborazione con Comune di Imperia e Consiglio Comunale Ragazzi.

Sempre nel Polo Universitario, il 21 maggio, ore10.45, incontro con Ferdinando Imposimato, Presidente Onorario Aggiunto suprema Corte di Cassazione su “Il valore della Costituzione nella società democratica”. All’incontro, aperto alla cittadinanza, parteciperanno delegazioni di studenti del triennio delle Secondarie. In collaborazione col Presidio G.Montalbano del Liceo Vieusseux.