Quantcast
Cronaca

Legge Delrio e città metropolitane: conclusa a Genova l’assemblea nazionale degli agenti e ufficiali di Polizia Provinciale

Genova. Un centinaio di soci dell’Associazione Italiana Agenti e Ufficiali di Polizia Provinciale (AIPP) hanno partecipato ieri alla seconda assemblea nazionale, ospitati nella sala del Consiglio Provinciale di Genova.

E’ un momento delicato per i 2.700 professionisti che, alle dipendenze delle province, si occupano di applicare una vasta normativa sulla tutela dei beni ambientali e naturali, e di vigilare per il rispetto delle disposizioni in materia di tutela della fauna e del territorio, sorveglianza nei grandi laghi , prevenzione degli inquinamenti nonchè dell’applicazione codice della strada sulla rete viaria provinciale.

La legge “Delrio” dovrà occuparsi delle ridistribuzione di alcune competenze delle attuali province, e per l’AIPP va scongiurata la dispersione di un patrimonio professionale per il quale la pubblica amministrazione ha investito in personale, dotazioni e formazione.

Il ministro per gli Affari Regionali Maria Carmela Lanzetta ha inviato all’assemblea un messaggio in cui assicura il proprio interessamento ad approfondire questi aspetti, nel quadro del DPCM che il governo dovrà emanare entro l’8 luglio sulla ripartizione delle attuali competenze delle province, promettendo di salvaguardare l’esperienza delle funzioni della polizia provinciale e di coinvolgere l’AIPP nella fase attuativa della legge “Delrio”.
Intervento in collegamento anche dell’on. Roger De Menech, componente della commissione finanze della Camera dei Deputati, sul tema dell’unificazione delle funzioni di polizia ambientale italiane nel CFS.