Quantcast
Cronaca

Giro d’Italia, mercoledì il passaggio a Genova: percorso, strade chiuse e viabilità alternativa

partenza giro italia

Genova. Mancano meno d 48 ore all’arrivo del Giro d’Italia a Genova: mercoledì 21 maggio sarà una giornata di festa, con i ciclisti che attraverseranno il capoluogo ligure da una capo all’altro della città.

Per garantire la corsa sarà necessario limitare la sosta e chiudere al transito veicolare tutte le strade comprese nel percorso della competizione.

I corridori entreranno in città da Nervi alle ore 14,30 circa, percorrendo contromano via Capolungo e via Oberdan, per poi impegnare tutta la litoranea, fino alla via Cavallotti da dove proseguiranno lungo corso Italia, dove verrà utilizzata la semicarreggiata a mare fino a corso Marconi altezza piazza Rossetti.

Quindi, per la prima volta, imboccheranno la Sopraelevata, carreggiata per la direzione ponente, percorrendo poi via di Francia, via Buranello, via Avio, via Pacinotti e poi ancora sulla litoranea (transitando per la via Albareto sulla semicarreggiata a mare) per arrivare a Voltri in via Rubens fino al confine con il comune di Arenzano.

In tutte queste strade sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione dalle ore 20.00 del 20.05.2014 alle ore 16.00 del 21.05.2014 (o comunque fino a cessate esigenze) mentre all’interno della fascia oraria compresa tra le ore 12.00 e le ore 16.00 del 21.05.2014 in base alla velocità di avanzamento della corsa, la polizia municipale attuerà, lungo le vie sopra indicate, le chiusure al transito via via necessarie per garantire la sicurezza del passaggio.

Quanto ai tempi, si stima che l’attraversamento della città abbia una durata compresa tra i 40 e i 55 minuti, in base alle condizioni meteo e alla velocità media tenuta dai corridori.

La viabilità alternativa è garantita per tutti gli ospedali, con eccezione dell’ospedale Voltri (a Voltri sono state predisposte postazioni mobili gestite dal servizio 118 per garantire le emergenze ) – Gaslini viabilità assicurata sul lato corso Europa.

Per il levante e medio levante, la viabilità sarà garantita attraverso corso Europa e via De Gasperi. Nessuna chiusura nella Valbisagno, e anche la circonvallazione a mare resterà libera, eccetto la chiusura del solo viale Brigate Partigiane, mentre i veicoli diretti alla Fiera potranno utilizzare via dei Pescatori in entrambe le direzioni.

Sopraelevata chiusa per la direzione ponente, ma resterà percorribile la direzione levante fino all’uscita di via delle Casacce per i veicoli provenienti dai caselli di Genova Ovest e dalla viabilità ordinaria di Sampierdarena. Nella Valpolcevera il collegamento col centro passerà attraverso il percorso Fillak – Reti – Cantore, mentre il collegamento da e per il medio ponente sarà mantenuto attraverso la via Borzoli.

La Polizia Municipale ha previsto 480 postazioni di controllo lungo il percorso, attraverso l’impiego di 230 agenti, che avranno il compito di garantire la sicurezza di tutti e di ridurre al minimo i disagi per i cittadini.