Quantcast
Cronaca

Genova, tradito dal telefono: in manette giovane spacciatore del centro storico. Hashish nel divano, denunciato anche 20enne

sequestro hashish

Genova. Riceveva diverse chiamate e messaggi, e il contenuto faceva intendere che dall’altro capo del telefono i suoi interlocutori volevano incontrarlo per acquistare droga. Così gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato Pré hanno deciso di perquisire l’abitazione di un 25enne originario dell’Ecuador, con precedenti di Polizia per stupefacenti e conosciuto perché già arrestato per spaccio.

In un primo momento hanno trovato 2.500 euro in contanti, che il 25enne non era in grado di giustificare dato che era disoccupato. Proseguendo nella perquisizione i poliziotti hanno poi trovato e sequestrato 20,11 grammi di eroina, 1,27 grammi di hashish, un bilancino di precisione e altri 660 euro in contanti. Il 25enne è stato pertanto arrestato e condotto in carcere a Marassi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ieri sera in serata 5 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Liguria hanno effettuato un servizio straordinario del controllo del territorio nelle zone di Castelletto, Cep, Via Cornigliano e Lungomare Canepa, per la prevenzione di furti in abitazione, risse, scippi, spaccio e danneggiamenti.

Gli agenti hanno identificato 18 cittadini stranieri, 31 italiani ed hanno controllato 7 autovetture. Su una di esse 4 giovani genovesi tutti con precedenti di Polizia. Uno di loro, di 20 anni, nascondeva dentro la scarpa un involucro di cellophane contenente 2.19 grammi di hashish ed all’interno dell’autovettura un bilancino di precisione.

Gli operatori hanno deciso di estendere il controllo all’abitazione del giovane, trovando nell’imbottitura del divano altra droga suddivisa in 13 involucri di varie dimensioni, per un peso complessivo pari a 41,40 grammi. Accompagnato in Questura il 20enne è stato denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.