Quantcast
Cronaca

Genova sempre più vicina alla Costa Concordia, il cardinal Bagnasco: “Abbiamo grande speranza”

Genova. La data ultima per l’ufficialità è ancora abbastanza lontana, visto che la destinazione definitiva della Costa concordia verrà indicata entro il 16 giugno, ma la indiscrezioni si accavallano e Genova sembra essere sempre più vicina ad ospitare il relitto della nave che sarà smantellato e recuperato.

Ed è impossibile negare che la città spera. Spera per poter dare un calcio alla crisi grazie ai posti di lavoro che la gigantesca operazione di smaltimento porterà, ma anche per mostrare al mondo che il nostro porto è in grado di specializzarsi anche nel recupero dei relitti, mossa che potrebbe attirare importanti commesse nel futuro. “Tutti speriamo con fiducia che questo lavoro si possa realizzare con la professionalità e con la dedizione a tutti nota del nostro porto e della nostra cantieristica” ha detto il cardinale Angelo Bagnasco a margine della messa, presso la basilica di San Francesco da Paola, nel giorno in cui ricorre il patrono della gente di mare.

“C’è una grande speranza di lavoro e di una boccata d’ossigeno”. “ll porto di Genova – ha detto il comandante della capitaneria di Porto Vincenzo Melone – è pronto ad accogliere la nave in sicurezza. Auspico che effettivamente la Concordia possa venire a Genova perché per le maestranze rappresenta un momento molto importante. La professionalità su Genova c’è tutta”.

Più informazioni