Quantcast
Economia

Genova, nel 2013 la Diocesi ha erogato oltre 1 milione di euro per interventi caritativi

angelo bagnasco

Genova. Nel 2013 la diocesi di Genova ha erogato 1.128.354,87 di euro per interventi caritativi. La maggior parte di questi (1.122.394,24) sono finanziamenti ricevuti dalla CEI (tramite fondi dell’8×1000), la parte restante (5.960,63) deriva da interessi su conti correnti ed investimenti. Circa la metà della somma (546.354,87) è stata devoluta per il funzionamento dei Centri di Ascolto Vicariale.

L’importo è in linea con quanto erogato nel 2012 quando la diocesi aveva erogato 1.125.600,57 euro. I dati sono stati comunicati dalla diocesi di Genova attraverso il rendiconto annuale riguardante il Servizio per la Promozione del Sostegno Economico alla Chiesa Cattolica pubblicato sul settimanale cattolico ‘Il Cittadino’.

Con i contributi ricevuti dalla Cei, relativi al riparto dei fondi dell’8×1000, sono state sostenute, tra le altre, la Fondazione Auxilium (200mila euro); i Cappellani delle Carceri (8mila), la Carità su strada (9mila), la Comunità di Sant’Egidio (40mila), le Iniziative per i senza fissa dimora (10mila), l’iniziativa Emergenza freddo (35mila).

Oltre alle attività caritative, i fondi dell’8×1000 alla Chiesa cattolica hanno riguardato attività pastorali e l’edilizia di culto. La maggior parte delle risorse è stata impiegata per le esigenze di culto e pastorale (1.526.725,93 euro) tra le quali rientrano le attività e le iniziative diocesane (€ 748.725,93), i contributi alle parrocchie ed agli altri enti (€ 778.000,00). La diocesi di Genova ha inoltre ricevuto dalla CEI ed erogato € 742.913,57 per il fondo per la nuova edilizia di culto, archivi e biblioteche, restauro degli organi e dei beni culturali.

Più informazioni