Quantcast

Genova città metropolitana, Doria: “Niente illusioni, dallo Stato nessuna maggiore risorsa”

Doria Marco

Genova. “Non mi faccio illusioni, non credo che la nuova città metropolitana di Genova otterrà più risorse dallo Stato, dovrà fare i conti con le stesse difficoltà di Regioni e Comuni”. E’ l’opinione del sindaco di Genova Marco Doria a margine di un incontro con i sindaci del nuovo ente di area vasta che inizierà a funzionare dal primo gennaio 2015.

Subito dopo le elezioni amministrative del 25 maggio il sindaco Doria indirà le elezioni della conferenza statutaria per la città metropolitana, gli elettori saranno tutti i
consiglieri comunali dei Comuni coinvolti. Entro il 30 settembre 2014 il sindaco Doria indirà le elezioni del consiglio metropolitano.

Il primo gennaio 2015 la città metropolitana di Genova subentrerà alla Provincia di Genova. “Non mi aspetto più risorse, mi aspetto un ente che svolga tutte le funzioni della Provincia – sottolinea Doria – aggiungendo funzioni di programmazione urbanistica, gestione integrata dei servizi e faccia piani di sviluppo economico territoriale”. Ha partecipato all’incontro anche il commissario della Provincia di Genova Piero Fossati.