Quantcast
Politica

Firme referendum, Viale (Lega): “Disservizi nei Comuni, siano date risposte ai cittadini”

sonia viale

Liguria. Disservizi nei comuni e con la modulistica per la raccolta firme dei quesiti referendari promossi dalla Lega Nord. A darne notizia è Sonia Viale, Segretario Nazionale della Lega Nord – Liguria, che dichiara: “In molti ci hanno contattato per segnalarci disservizi, in diversi comuni del territorio regionale, relativi alla raccolta firme per la nostra campagna referendaria. Questo non è accettabile”.

Negli ultimi giorni disponibili per firmare, sono sempre di più le persone interessate ai sei referendum promossi dalla Lega Nord, per l’abolizione della legge Fornero sulle pensioni, della legge Merlin sulla prostituzione, della legge Mancino sul reato d’opinione, sullo stop ai concorsi pubblici per immigrati, sulla abolizione delle prefetture e sul ripristino del reato di immigrazione clandestina. “Il nostro movimento ha fornito agli enti comunali tutta la modulistica necessaria. Ciò nonostante, in alcuni casi risulta che non vengano fornite le adeguate informazioni, né date pronte risposte ai cittadini per un loro diritto. Inoltre, se i moduli consegnati dal comitato referendario sono esauriti, magari per l’alta affluenza, questi fanno ristampati e messi a disposizione di chi desidera firmare”, prosegue.

“Invito i cittadini che incontrano disservizi a segnalarli al Segretario Comunale del Comune di residenza o, nei casi più gravi, al comitato referendario al numero 02 66 234 234, perché firmare i quesiti referendari è un diritto dei cittadini, che va loro riconosciuto”, conclude il Segretario Nazionale della Lega Nord – Liguria Sonia Viale.