Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fiera di Genova, in arrivo altri due week end “straordinari”: Marc e Festival Internazionale della Musica

Più informazioni su

Genova. Si è chiuso un lungo weekend straordinario per la Fiera di Genova. Il Palasport è stato teatro venerdì sera della prova speciale indoor – unica in Europa- del 30° Rally della Lanterna che in Fiera ha anche allestito il suo quartier generale e, a meno di 40 ore di distanza, cambiati rapidissimamente gli allestimenti, della convocazione diocesana delle famiglie che ha radunato oltre novemila persone. Nel padiglione C è terminata la mostra Days of the Dinosaur, il viaggio nella preistoria che ha collezionato, dal suo inizio durante Primavera a ieri, oltre ventiquattromila presenze.

“Un weekend impegnativo sotto il profilo organizzativo – ha sottolineato oggi il presidente della Fiera di Genova Sara Armella in occasione della conferenza stampa di presentazione della Fiera Internazionale della Musica – che rappresenta un segnale evidente della ritrovata vitalità e di un nuovo modo di operare, più agile e sostenibile”.

I prossimi appuntamenti in programma a breve sono, nel prossimo fine settimana il Marc di Primavera dedicato a tutti gli appassionati di nuove tecnologie, di elettronica e di radiantistica e, dal 16 al 18 maggio, la Fiera Internazionale della Musica, tre giornate non-stop che vedranno protagonisti artisti, aziende e media con un programma di oltre 600 appuntamenti: 300 concerti e show case, 300 seminari, workshop, premiazioni e improvvisazioni.

“Portare un evento di questa portata a Genova, senza il sostegno economico di nessuna istituzione, equivale a una mole di lavoro enorme. Quest’anno abbiamo compreso a pieno l’importanza delle partnership sul territorio e abbiamo iniziato a lavorare in questa direzione sin da subito, ottenendo ottimi risultati”, ha dichiarato il direttore del FIM Verdiano Vera.

Non sono poche le novità annunciate oggi alla presentazione: prima tra tutte, la presenza sabato 17 di due discografici di grande prestigio, Mara Maionchi e il marito Alberto Salerno, che dibatteranno sullo stato di salute dell’industria discografica in bilico tra arte e mercato. Nello stesso spazio saranno presenti due interessanti esposizioni: una collettiva d’arte contemporanea dedicata al mito dei Beatles e una monografica sul maestro Guido Crepax, autore di copertine di celebri album come Nuda dei Garybaldi (ispirata alla celebre Valentina), una tra le più belle copertine discografiche della storia della musica prog, esposta ancor oggi nei principali musei d’arte moderna.

Inoltre sarà presente in Fiera di un oggetto straordinario, il pianoforte più leggero del mondo, presentato al pubblico per la prima volta proprio a Genova: si tratta di un pianoforte a mezza coda dotato di un elemento innovativo, una piastra in materiale composito rinforzato con fibra di carbonio, che sostituisce la tradizionale piastra in ghisa. Il progetto costituisce una vera e propria rivoluzione nella storia del pianoforte, la cui struttura non è mai stata modificata dal 1825, anno della sua invenzione; inoltre è tutto italiano, finanziato dall’Università La Sapienza di Roma e progettato dalla prof.ssa Adelina Borruto.

Vari gli artisti che si alterneranno sul palco verde: dal tributo a Jimi Hendrix con chitarristi del calibro di Tolo Marton e i Gleemen, al progressive degli Osanna, e ancora Il tempio delle clessidre, La locanda delle fate, Alphataurus, Aldo Tagliapietra (ex Le Orme).

Oltre trenta dj che si esibiranno alla consolle, mentre al sabato sera è prevista la partecipazione degli speaker de Lo Zoo di 105 e lo show dell’uomo-luci Lightning Man. Sissi Pisano e Jenny Gallo, alle quali è stata affidata organizzata dell’area Mondo Danza, hanno annunciatola presenza illustre del ballerino Nicolò Noto e del coreografo Max Savatteri, così come la partecipazione e l’esibizione di numerose scuole di danza.

Confermati i nomi dei protagonisti internazionali: Bobby Kimball, frontman dello storico gruppo dei Toto; Eddie Kramer, produttore e ingegnere del suono di David Bowie, Eric Clapton, Jimi Hendrix, Led Zeppelin e Rolling Stones; Colin Norfield, uomo chiave dei concerti dei Pink Floyd e dell’ultimo tour di Zucchero; Michael Baker, batterista e produttore di Whitney Houston e Giorgia.
Tra gli artisti italiani presenti Omar Pedrini, i Gem Boy, Alan Sorrenti, Fabrizio Casalino, i chitarristi Andrea Braido e Luca Colombo, Ivan Cattaneo, Don Backy, i Camaleonti, Mal, i Delirium I.P.G. e 80 elementi d’orchestra del Conservatorio Niccolò Paganini.

Premiata anche l’eccellenza ligure nel campo della musica: nella grande serata dedicata a Genova, prevista sabato 17 sul palco blu, si alterneranno i Buio Pesto, i Tuamadre, l’Orchestra Bailam, Roberto Tiranti e Claudia Pastorino.

Sui palchi giallo, rosso e arancione si alterneranno poi artisti emergenti per un totale di oltre 110 diversi showcase; infine, il Padiglione B ospiterà tre diverse aree in cui si svolgeranno 60 seminari e ospiterà una ricca mostra-mercato con produttori e rivenditori di strumenti musicali, artigiani e liutai, etichette discografiche, studi di registrazione, service audio e luci, associazioni di promozione musicale, una trentina tra testate giornalistiche ed emittenti radiotelevisive.