Quantcast
Politica

Elezioni, in Provincia di Genova 45 Comuni alle urne. Rapallo il più grande, Rondanina il più piccolo: come si vota

Genova. Le Elezioni Comunali 2014 si terranno domenica prossima, 25 maggio, in 45 Comuni della Provincia di Genova. Rapallo, con 29.226 residenti è il più grande ed è quindi l’unico che potrebbe andare al ballottaggio previsto per l’8 giugno. Rondanina, invece, con i suoi 69 abitanti è il Comune in assoluto più piccolo.

Ecco l’elenco di tutte le località alle urne e i relativi residenti: Avegno (2.539), Bargagli (2.810), Borzonasca (2.124), Busalla (5.741), Campo Ligure (3.045), Campomorone (7.306), Carasco (3.649), Casarza Ligure (6.708), Casella (3.232), Castiglione Chiavarese (1.642), Cogorno (5.641), Coreglia Ligure (274), Crocefieschi (561), Davagna (1.927), Fascia (100), Fontanigorda (274), Gorreto (107), Isola del Cantone (1.535), Lavagna (12.579), Leivi (2.349), Lorsica (519), Lumarzo (1.594), Masone (3.758), Mele (2.687), Mezzanego (1.624), Mignanego (3.756), Moconesi (2.695), Moneglia (2.890), Montebruno (217), Ne (2.361), Neirone (984), Rapallo (29.226), Recco (10.106), Rezzoaglio (1.080), Rondanina (69), Rossiglione (2.932), Sant’Olcese (5.911), Santa Margherita Ligure (9.709), Santo Stefano d’Aveto (1.217), Savignone (3.226), Serra Riccò (7.931), Sori (4.404), Tiglieto (580), Tribogna (620), Uscio (2.275).

Per eleggere il sindaco e i consiglieri comunali si vota con una sola scheda di colore azzurro. Il nome di ciascun candidato alla carica di primo cittadino è già riportato nella scheda, affiancato dal simbolo della lista o delle liste che lo appoggiano.

Per l’elezione dei consiglieri comunali, invece, è possibile esprimere una o due preferenze, indicando il cognome del candidato prescelto accanto al simbolo della lista a cui appartengono, secondo quanto risulta dagli elenchi affissi presso le sezioni elettorali.
Se si esprimono due preferenze, queste devono fare riferimento a persone di sesso diverso e appartenenti alla stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza, come previsto dalla legge che ha introdotto la doppia preferenza di genere.

Le urne saranno aperte dalle 7 alle 23 di domenica 25 maggio e l’eventuale ballottaggio per l’elezione dei sindaci è invece previsto per domenica 8 giugno, sempre dalle 7 alle 23. Oltre che per i Comuni si vota anche per il rinnovo del Parlamento Europeo.
Al termine delle operazioni di voto si procederà subito con lo scrutinio dei voti per il Parlamento europeo , mentre per le elezioni comunali lo scrutinio verrà posticipato alle 14 di lunedì 26 maggio.