Quantcast
Politica

Elezioni europee, Toti a Genova: “Scajola escluso dalle liste di Forza Italia? Serve rinnovamento”

Genova. “Sono elezioni importantissime per far contare di più l’Italia in Europa e anche per cambiare lo scenario nel nostro Paese, perché la politica economica del governo Renzi, sostenuto dal Ncd di Alfano, non porta sviluppo. Gli elettori avranno modo il 25 maggio di dare un segnale all’Europa per dire che l’Italia non ci sta più e che il governo deve fare una politica meno timida in confronti delle imprese e di chi vorrebbe essere il motore del rilancio”.

Giovanni Toti, consigliere politico nazionale di Forza Italia, sbarca a Genova per la campagna elettorale in vista delle elezioni europee e mostra di credere in un buon risultato: “Una soglia accettabile? Sembra un tombola. Alle ultime elezioni abbiamo preso il 21%. E’ andato via il Ncd, ma penso che faremo molto di più”.

In Liguria infuria però la polemica sulle liste, dopo che Claudio Scajola, escluso, ha duramente attaccato il metodo usato. “Secondo me le liste sono forti – replica Toti – le abbiamo fatto per garantire i nostri elettori e non alcune persone. Io non ho voluto Scajola? Non è vero, se decisessi le liste sarei il presidente di Forza Italia, mi sembra che lo sia ancora Silvio Berlusconi”.

Il motivo dell’esclusione, secondo il consigliere politico, non è affatto personale. “C’è bisogno di rinnovamento, di programmi seri e liste nuove. E’ stato montato un caso gigantesco, Scajola non è l’unico escluso dalle liste e avrà ruoli importanti nel nostro partito”.

Il finale è per Marina Berlusconi, che per la prima volta è sembrata aprire uno spiraglio ad un suo impegno in politica. “Ha tutta la mia stima e qualora volesse scendere in campo sono certo farà bene. Sarebbe un’ottima cosa: è una donna di talento e di carattere”.