Quantcast
Politica

Elezioni Europee: Renata Briano (pd) aderisce a “New Deal for Europe” per il rilancio di sviluppo e occupazione

briano renata

Liguria. Renata Briano, candidata per il Partito Democratico alle prossime elezioni europee del 25 maggio nel collegio Nord Ovest, ha aderito a “New Deal for Europe”, la campagna lanciata da ICE, iniziativa dei Cittadini Europei, per chiedere alla Commissione Ue di proporre un piano straordinario per lo sviluppo sostenibile e l’occupazione, che rilanci l’economia creando nuovi posti di lavoro. Per chiedere alla Commissione il provvedimento legislativo che realizzi il piano proposto servono un milione di firme da raccogliere in almeno sette paesi europei.

“Abbinare lavoro e sostenibilità è la sfida per una vera rivoluzione culturale. Servono risposte chiare e un progetto comune a tutti i paesi membri – spiega Briano – un passo verso il cambiamento della linea economica europea e nuovi investimenti per rilanciare l’occupazione, affossata dalla crisi globale ma anche dalle scelte sbagliate, compiute in questi anni da governi conservatori”.

La richiesta principale del progetto è quella di un piano di investimenti pubblici per fare uscire l’Europa dalla crisi attraverso la formazione e la creazione di nuovi posti di lavoro per i giovani, la nascita di un fondo europeo straordinario di solidarietà e l’incremento di risorse proprie del bilancio europeo tramite una tassa sulle transazioni finanziarie e una carbon tax.

“Inoltre, dev’essere chiaro – aggiunge Briano – l’impegno diretto verso uno sviluppo sostenibile, come la campagna di New Deal for Europe ci chiede, attraverso un programma straordinario di investimenti per la produzione e il finanziamento di beni pubblici europei come le energie rinnovabili, il sostegno alla ricerca e all’innovazione, l’incremento delle reti infrastrutturali, il cambio di passo nei confronti di un’ agricoltura ecologica, la protezione dell’ambiente con politiche trasversali che tengano conto delle peculiarità dei territori”.

Promossa da un ampio schieramento di forze politiche come quella dei Federalisti europei, la campagna “New Deal for Europe” è sostenuta anche da sindacati, società civile, amministratori e personalità del mondo della cultura.