Quantcast

Discarica di Scarpino: la chiusura è la soluzione estrema. Castagna: “Obiettivo uscire da emergenza”

Genova. La chiusura della discarica di Scarpino è solo la soluzione estrema. Lo ha detto il presidente dell’Amiu Marco Castagna parlando delle ipotesi prese in considerazione per arrivare
entro 20 giorni a garantire la sicurezza strutturale del sito.

“Stiamo estendendo la rete delle misurazioni e nel caso si dovesse rientrare rapidamente nei limiti imposti dalla legge attraverso interventi strutturali potremmo pensare di anticipare gli interventi già previsti per l’autunno”.

“Confidiamo – ha continuato Castagna – nel fatto che il percolato sia solo un problema contingente dovuto alle piogge intense presente solo su una parte della discarica”. Per il Presidente di Amiu, comunque, l’obiettivo è quello di uscire definitivamente dall’emergenza. “Abbiamo predisposto un piano di azione per i prossimi 4 anni per uscire dall’emergenza definitivamente e per risolvere in maniera strutturale anche il tema del trattamento dei rifiuti in discarica. Lo abbiamo depositato la scorsa settimana agli enti ma la precondizione è, comunque, quella della sicurezza”.