Quantcast

Concordia, dal Governo si suggerisce la via di mezzo: Piombino e Genova lavorino assieme

costa concordia

Genova. Ieri la certezza che il lavoro di demolizione della Concordia sarebbe avvenuto a Genova. Questa mattina la protesta dalla Toscana, sia nella persona del Presidente della Regione Enrico Rossi, sia di quello della Provincia di Grosseto, Ora arriva la tanto attesa voce del Governo. “Se i lavori di demolizione della Concordia saranno affidati al porto di Genova, occorre che Genova stabilisca una sinergia con il porto di Piombino”.

Lo ha detto il vice ministro alle infrastrutture Riccardo Nencini. “Ne ho parlato con i due presidenti delle autorità portuali – ha aggiunto Nencini – e ho trovato disponibilità a valutare un lavoro di questa natura. Il porto di Piombino ha le caratteristiche per svolgere parte rilevante dei lavori di smantellamento della Concordia, nel rispetto dell’ambiente e degli standard di sicurezza. E sarebbe un modo – conclude – per rispondere alla crisi occupazionale di questi ultimi tempi”.

Insomma appare ora in prospettiva una soluzione salomonica e decisamente all’italiana: per non scontentare nessuno si scontenta tutti.