Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Dammi il mio mese e ti ridò le chiavi”. Uno stipendio in cambio di sesso: liti e (tentate) estorsioni in via Turati

Genova. E’ intervenuto per salvare una donna, ma lei si è improvvisamente dileguata. E’ accaduto ieri sera attorno alle 19 in via Turati. Un poliziotto fuori servizio ha assistito ad un litigio e l’invocazioni di aiuto della donna. Ma è riuscito a fermare solo l’uomo, mentre la presunta vittima scappava.

Il fermato, 49 anni, ha raccontato di conoscere la persona con la quale aveva avuto il diverbio e con cui, a suo dire, aveva instaurato, da circa un anno, un rapporto che prevedeva ogni mese prestazioni sessuali in cambio della somma di 400 euro. Avendo alcune ristrettezze economiche, l’uomo questo mese ha potuto corrispondere solo la metà di quanto pattuito ma la cosa ha fatto infuriare la donna che si è impossessata delle chiavi dello scooter dell’uomo.

Mentre stava spiegando quanto accaduto, il 49enne ha ricevuto un sms che recitava: ”Sai dove trovarmi, dammi il mio mese e io ti do le chiavi”. Convenuto il luogo di incontro in Piazza della Lepre, gli agenti hanno rintracciato e fermato la signora, 39 anni, che ha confermato il racconto dell’uomo, affermando che non era intenzionata a restituire le chiavi se non avesse ricevuto i soldi.

L’uomo ha sporto querela, la 39enne è stata arrestata per tentata estorsione e rinchiusa nel carcere di Pontedecimo.