Quantcast
Cronaca

Casa trasformata in laboratorio clandestino di false griffes, nuovo raid nel centro storico: due denunciati

contraffazione

Genova. I poliziotti del Commissariato Pré durante il controllo straordinario finalizzato al contrasto del commercio di prodotti contraffatti, hanno eseguito un’accurata perquisizione di un alloggio in vico delle Monachette, che da tempo veniva monitorato a causa dei frequente passaggi di persone con ingombranti borsoni.

All’interno dell’immobile, vi erano presenti due senegalesi, di 35 e 33 anni, il primo ancora impegnato a lavorare con la macchina da cucire e con accanto parecchio materiale utilizzato per la contraffazione. L’intervento ha reso possibile il sequestro di più di 600 etichette di svariate marche, alcune borse “firmate”, una macchina da cucire professionale, un punzonatore per borchie e vari oggetti utili alla falsificazione.

Durante l’operazione di controllo, un nutrito gruppo di cittadini senegalesi, hanno stazionato davanti al portone dello stabile per dare sostegno e protezione ai due indagati, ma l’intervento delle volanti della Questura ha consentito di allontanare i soggetti più facinorosi e e permettere il regolare svolgimento dell’attività. I due, di cui il più giovane non in regola con il permesso di soggiorno, sono stati denunciati per ricettazione, contraffazione e commercio di prodotti falsi.