Quantcast
Cronaca

Caccia, la denuncia della Lac: “In Liguria approvata una legge mancia pre-elettorale”

caccia storno

Liguria. “E’ stata approvata con 25 voti a favore, 2 contrari (Manti, Piredda) e 2 astenuti (Lista Biasotti), una vergognosa ‘legge mancia’ pre- elettorale, di iniziativa della Lega Nord e con la benedizione del PD e del PDL, che modifica la ripartizione della tassa di concessione regionale pagata ogni anno dai cacciatori per esercitare la propria attività in Liguria”. Questa la forte denuncia della Lac (Lega Abolizione Caccia).

Dai fondi destinati sino ad oggi alle Province per gestire la materia della gestione faunistica, viene dirottata una quota del 5% che verrà suddivisa tra le associazioni dei cacciatori presenti in Liguria.

“Ogni cacciatore infatti paga una tassa di concessione venatoria regionale di 90 euro. Dunque una quota di 4,50 euro, moltiplicata per i 18.395 cacciatori presenti in Liguria (dato di fine 2013), comporterà un introito annuale di oltre 82.000 euro che potranno spartirsi le associazioni dei cacciatori liguri – conclude la Lac – Il regalino alla vigilia delle elezioni europee, da parte di una Regione che piange miseria in materia di spese sanitarie, lo lasciamo al commento degli ignari cittadini e dell’opinione pubblica”.