Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bufera sulla Carige, il presidente della banca genovese e il numero uno di Abi accelerano l’uscita di Berneschi

Genova. Il presidente di Banca Carige, Cesare Castelbarco, e il numero uno di Abi, Antonio Patuelli, dopo un incontro, hanno deciso di rendere effettiva già la prossima settimana la sostituzione di Giovanni Berneschi, agli arresti domiciliari nell’ambito dell’indagine sul gruppo genovese.

Si partirà martedì sostituendolo dalla carica di vicepresidente della Cr Carrara (controllata Carige), che gli dava diritto di sedere nel consiglio Abi. Il cda del gruppo genovese il giorno seguente potrà così nominare un suo nuovo rappresentante nell’associazione, mossa che sarà effettiva subito nella prima riunione del consiglio Abi il giovedì.

In questo modo è chiara la volontà dell’associazione di fornire una immagine di rigore e fugare ogni dubbio. Già in occasione del provvedimento giudiziario a Palazzo Altieri si era sottolineato come la nomina di Berneschi fosse avvenuta con la precedente gestione Mussari (caduto anch’esso per un’inchiesta giudiziaria, quella Mps, e il cui mandato era stato da poco confermato) e che in ogni caso il banchiere scadesse a luglio e non rinnovabile. La sua permanenza nel consiglio era possibile perché, anche con l’uscita dalla presidenza Carige, il banchiere era rimasto vicepresidente della Cr Carrara.

Fino a quella data Berneschi non avrebbe potuto comunque partecipare al consiglio Abi perché ai domiciliari. Il presidente Patuelli non aveva comunque nascosto l’inquietudine e il fastidio per le inchieste invitando comunque a tener distinte le responsabilità dei singoli da quelle dell’associazione che non ha poteri di vigilanza sugli istituti.