Quantcast
Cronaca

Blu Area-Zona R a San Fruttuoso, il Comune fa marcia indietro e apre per 4 ore

blu area

Genova. Nuove regole per disciplinare l’accesso alla zona R da parte dei residenti dell’ex ZSL San Fruttuoso. Nella sede del Municipio Bassa Valbisagno si è infatti riunito il comitato di monitoraggio sulla Blu Area, per valutare le nuove forme di regolamentazione della sosta, sostitutive del regime ZSL San Fruttuoso, ai confini della Blu Area – zona R. Presenti l’assessore alla Mobilità e al Traffico Anna Maria Dagnino, il presidente del Municipio Massimo Ferrante e i tecnici della Mobilità e della Polizia Municipale.

In fase di istituzione della Blu Area San Fruttuoso era stato infatti previsto che i residenti all’interno dei confini ZSL San Fruttuoso avessero la possibilità di richiedere un apposito contrassegno che dava diritto alla sosta nella zona R. Ma la ZSL non ha prodotto i risultati attesi in termini di regolamentazione della circolazione, così da Tursi si è ritenuto opportuno sospenderla in via definitiva.

In particolare, l’assessore ha presentato nuove soluzioni, studiate per far fronte alle esigenze che il territorio ha espresso nel corso di questi mesi di sperimentazione e che il Municipio ha raccolto e trasmesso al Comune.

La nuova impostazione prevede che alla zona R trovino accesso i residenti delle alture limitrofe secondo due diversi principi: coloro che risiedono nelle immediate vicinanze della Blu Area (nelle strade che portano direttamente alla zona Blu Area) e per i quali vengono riservate le attuali modalità di accesso;
il secondo è invece orientato a garantire l’accessibilità al tessuto commerciale e ai servizi che sono presenti nella zona di San Fruttuoso ai residenti delle alture che gravitano su questa zona, prevedendo la possibilità di dotarsi di un abbonamento a Bluarea – zona R valido per 4 ore giornaliere suddivise in tre fasce a scelta:
1^ fascia dalle 8 alle 12, 2^ fascia dalle 12 alle 16, 3^ fascia dalle 16 alle 20.

La nuova regolamentazione sarà oggetto di deliberazione da parte della Giunta comunale insieme alle modalità operative riferite al rinnovo dei contrassegni in scadenza il 30 maggio.

“La soluzione prospettata permette di accogliere le richieste dei residenti delle alture salvaguardando la funzionalità della Blu Area ed evitando gli aspetti negativi che fino ad oggi abbiamo registrato nell’applicazione della ZSL – commentano Dagnino e Ferrante –. La nuova regolamentazione permette una maggiore flessibilità nella gestione di un territorio estremamente complesso, dove insistono molteplici e diverse esigenze. Sarà valutata sul campo nell’ambito della fase sperimentale di Blu Area – zona R che prosegue fino al 31 ottobre da parte del Comitato di monitoraggio”.