Quantcast
Cronaca

Amianto, la protesta di lavoratori e pensionati genovesi: “Subito un tavolo con il Governo”

Genova. Nuova manifestazione organizzata da Cgil, Cisl, Uil, Fim, Fiom e Uilm sulla vicenda amianto, un problema davvero grave a Genova.

“Pensionati e lavoratori genovesi continuano ad essere colpiti dalle conseguenze dell’indagine della Magistratura che dura ormai da 9 anni – spiegano i sindacati – lavoratori bloccati sul posto di lavoro, pensionati ai quali è stata tolta la pensione o che hanno ricevuto e stanno ricevendo richieste di risarcimento per decine di migliaia di euro. Una situazione drammatica nella quale molti operai e lavoratori che per anni hanno lavorato nelle fabbriche genovesi vengono colpiti nei diritti continuando a pagare anche in termini di salute”.

Per questo è stata indetta la nuova manifestazione, proprio nel giorno in cui c’è l’udienza preliminare per 15 lavoratori Ansaldo. “A loro va tutta la nostra solidarietà perché sono operai che per 35 o 40 anni hanno lavorato in reparti a contatto continuo con l’amianto e purtroppo lo dimostrano anche le morti per mesotelioma di molti loro colleghi – spiega Antonio Perziano, Cgil – noi siamo di nuovo in piazza perché rivendichiamo la convocazione del tavolo con il Governo per trovare una soluzione a questa drammatica situazione”.

Il corteo si è fermato sotto il tribunale di Genova per poi proseguire verso la Prefettura.