Quantcast
Cronaca

Spese pazze in Regione: De Lucchi può esercitare la professione

Genova. La Corte di Cassazione ha annullato senza rinvio l’ordinanza del tribunale del Riesame di Genova che aveva applicato la misura dell’interdizione dal lavoro per sei mesi per l’ex tesoriere dell’Idv Giorgio De Lucchi che è indagato per peculato e falso nell’ambito dell’inchiesta sulle spese pazze in Regione. De Lucchi, quindi, non verrà sospeso dall’esercizio della professione.

Il procuratore aggiunto Nicola Piacente aveva chiesto i domiciliari ma sia il giudice per le indagini preliminari Roberta Bossi sia il Riesame avevano rigettato la richiesta. L’avvocato Mario Iavicoli, difensore di De Lucchi, aveva presentato ricorso in Cassazione contro la decisione del tribunale del Riesame.