Cronaca

“Spese pazze” in Regione, contestati 400 mila euro in bar e ristoranti: capigruppo nel mirino

Liguria. Secondo la Sezione Controlli della Corte dei Conti, che ha concluso l’analisi del bilancio 2012 non sono giustificate da finalità politiche e quindi dovranno essere restituite spese per 400 mila euro, in prevalenza per bar e ristoranti, sostenute da tutti i gruppi del Consiglio regionale della Liguria, tranne uno.

Inizialmente la Sezione controlli aveva contestato per il 2012 spese per 600 mila euro e aveva chiesto conto ai gruppi. Le successive spiegazioni e le ricevute fornite dai capigruppo hanno fatto scendere la somma a 400 mila.

Nel mirino della Corte dei Conti ci sono tutti i capigruppo, esposti per somme diverse, tranne uno. Il capogruppo non coinvolto avrebbe addirittura speso soldi propri non avendo a disposizione risorse “pubbliche” sufficienti.