Quantcast
Cronaca

Spaccio di eroina nel ponente genovese, nuovo arresto nell’ambito dell’operazione “Maracanà 2012”

Cronaca

Genova. Un nuovo arresto nell’ambito dell’articolata operazione “Maracanà”. La polizia di frontiera di Roma ha arrestato un tunisino di 26 anni senza fissa dimora, su segnalazione della Squadra Mobile di Genova.

L’uomo, sfuggito alla cattura in occasione dell’esecuzione dei nove provvedimenti effettuata il 15 novembre scorso nell’ambito dell’operazione “Maracanà 2012” della IV Sezione Contrasto al crimine diffuso, è stato intercettato allo scalo aeroportuale di Roma Fiumicino alle ore 14 di ieri, proveniente dalla Danimarca e diretto a Genova.

Gli investigatori, che non hanno mai interrotto le ricerche dello spacciatore, a seguito di un’accurata attività di intelligence hanno individuato l’uomo che nell’ambito dell’indagine ricopriva un ruolo di primo piano nello spaccio nel ponente genovese, curando le fasi della cessione dello stupefacente nella zona dei giardini Catalano sul lungomare di Pegli e nei pressi del Molo Archetti, luogo frequentato abitualmente soprattutto da donne e bambini.

L’arrestato, all’epoca dei fatti irregolare sul Territorio Nazionale, è attualmente detenuto presso la Casa Circondariale di Civitavecchia.