Quantcast
Cronaca

Il Sap applaude gli agenti condannati per Aldrovandi, Silp: “Dovere di prendere le distanze”

Genova. “Chi ha l’onere di rappresentare una categoria del Comparto sicurezza ha il dovere di prendere le distanze da quello che è successo ieri durante il congresso nazionale del SAP”. Queste le prime parole di Roberto Traverso, segretario provinciale del Silp Cgil commentando gli applausi agli agenti condannati per la vicenda della morte di Federico Aldrovandi.

“Per valorizzare la professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori della Polizia di Stato bisogna evitare di puntare con demagogia alla pancia dei colleghi, dimenticando che così facendo si cagiona un danno enorme, prima di tutto ai diretti interessati ed in particolare all’immagine della Polizia di Stato”.

“Uno dei compiti difficili che quotidianamente la Polizia di Stato svolge sul territorio nazionale è quello di garantire la democraticità delle piazze, in mezzo a chi protesta pacificamente ma anche in mezzo a chi quelle piazze le vuole destabilizzare – conclude – Non possiamo accettare che la categoria possa essere esposta gratuitamente e data in pasto a facili strumentalizzazioni a causa di scelte sbagliate come quella di ieri che, ne sono più che certo, moltissimi iscritti a quel sindacato non possono condividere”.