Quantcast
Sport

Rugbisti contro la violenza sulle donne: sul palco i giocatori della Pro Recco

Recco. Per la prima volta in scena a parlare di maschilità la squadra di giocatori di rugby del Pro Recco. Lo spettacolo, che avrà luogo il 16 aprile alle ore 21 presso la sala polivalente Franco Lavoratori in via Ippolito D’Aste 2b, si chiama “Manutenzioni-Uomini a nudo” ed è la riduzione teatrale del libro Uomini che odiano amano le donne-virilità, sesso, violenza: la parola ai maschi di Monica Lanfranco (edizioni Marea).

Un progetto di teatro sociale per uomini unico e inedito in Italia, che dal 2013 è già stato realizzato a Sussisa, Modena, Pinerolo, Macomer, Atzara, Sanluri, e per la prima metà del 2014 è in programma, dopo Bagnacavallo e Bassano del Grappa a marzo, a Matera a maggio.

E per la prima volta una intera squadra di atleti sale sul palco a parlare di sessualità e di violenza maschile contro le donne.

L’idea di costruire un modulo teatrale è venuta proprio grazie all’incontro di Monica Lanfranco con l’autore teatrale Ivano Malcotti. Malcotti, dopo aver letto il libro, ha contattato l’autrice e insieme a Laura Guidetti i tre hanno realizzato un breve testo teatrale che contiene il meglio del libro, che è il frutto delle 1800 risposte date da 300 uomini alle 6 domande della giornalista, poste ai lettori dal suo blog sul Fatto quotidiano: Che cosa è per te la sessualità? Pensi che la violenza sia una componente della sessualità maschile più che di quella femminile? Cosa provi quando leggi di uomini che violentano le donne? Essere virile: che significa? La pornografia influisce, e come, sulla tua sessualità?

Per una volta, invece che parole di donne sulla sessualità e la violenza, si è chiesto agli uomini di esporsi, di soffermarsi a pensare su di loro, il loro corpo, il loro desiderio, i lati oscuri del loro genere.