Quantcast
Cronaca

Piaggio Aero, i lavoratori conquistano Sestri Ponente. Burlando: “Ora discutere il piano industriale”

Sestri Ponente. Sestri Ponente gremita: striscioni e cartelli, lavoratori e commercianti, istituzioni e commercianti. La giornata dei dipendenti di Piaggio Aero, partiti in corteo dallo stabilimento genovese e approdati in piazza Baracca, ricorda molto quella di qualche anno fa, con una manifestazione simile nel momento più difficile di Fincantieri, una partita che ai tempi sembrava già persa per l’altro sito fondamentale della delegazione. Anche in quell’occasione la città tutta si mobilitò e vinse.

“Speriamo che l’esempio Fincantieri sia di buon auspicio per questa nuova battaglia – ha commentato oggi il governatore Burlando in corteo, a fianco dei lavoratori – Questa è una fabbrica che non va persa, e così come non va fermato il trasferimento a Villanova, va anche difeso un presidio industriale importante come quello di Sestri Ponente”.

Domani in Confindustria a Savona si comincerà a trattare sul piano industriale, mentre il nuovo appuntamento con il governo è fissato per il prossimo 12 maggio a Roma. “Abbiamo già fatto due grossi passi avanti – ha continuato il presidente della Regione – la cassa integrazione e la dichiarazione dell’azienda di ritirare gli esuberi. Penso poi che sia possibile mantenere il service di Sestri come Piaggio Aero e non collegato all’azienda come outsourcing”. Rimane l’assalto finale, il futuro dello stabilimento di Genova, “un tema che seguiremo con la massima attenzione”.

“Ieri a Finale ho incontrato alcuni lavoratori e sindacalisti – ha detto poi Burlando – ho cercato di far capire, sia a Genova, sia a Finale, che se il sindacato si presenterà molto diviso sarà molto indebolito, mi sembra invece importante far valere una posizione unitaria con l’azienda”. Quanto ai lavoratori genovesi, con cui il Governatore ha avuto un lungo colloquio la scorsa settimana, “abbiamo convenuto sui passi avanti fatti, ora il tema rilevante è discutere il piano industriale, mi auguro che proprio domani si possa entrare nel merito”.