Quantcast
Cronaca

Occupazione abusiva del fondale marino: chiesta archiviazione per il titolare dello spumante “Abissi”

Genova. Il pubblico ministero Sabrina Monteverde ha chiesto l’archiviazione per la Bisson, l’azienda vinicola di Chiavari famosa per produrre spumante invecchiato sui fondali al largo di Portofino, denominato ‘Abissi’.

La società, nella persona del legale rappresentante Piero Lugano, era stata indagata per occupazione abusiva dello spazio del demanio marittimo, proprio per le casse di vino frizzante adagiate sui fondali. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la Bisson aveva chiesto e ottenuto l’autorizzazione per usare una porzione di fondale, pari a 671 metri quadrati, per farvi invecchiare undici casse di spumante.

Quando però le casse erano state riprese, gli agenti si erano accorti che invece di 11 erano 34. Secondo la magistratura, però, non è stato dimostrato che lo spazio occupato dalle casse in più fosse superiore a quello concesso e per questo ha chiesto l’archiviazione.

Più informazioni