Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Non solo fave e salame per la festa del Primo Maggio: appuntamenti e sagre a Genova e provincia

Genova. Primo Maggio tra sagre e appuntamenti a Genova e provincia, sperando naturalmente nella clemenza del clima. Ecco cosa fare per la giornata di domani.

Partiamo dal capoluogo ligure. In piazza Caricamento c’è il festival Viaggiandoilmondo, la manifestazione dedicata al viaggio e ai viaggiatori: uno degli incontri fissati per il primo maggio è quello con Pasta, pesto, focaccia e olio extravergine di oliva. Appuntamento alle 16. Continua inoltre l’operazione accoglienza lanciata nei giorni di Pasqua dalla Camera di Commercio in collaborazione con il Comune le associazioni di categoria Ascom-Confcommercio e Confesercenti di Genova. Per il primo maggio sono 224 i bar e i ristoranti genovesi (Pegli, Principe, Porto Antico, Caricamento, via Cairoli, centro storico, via San Lorenzo, via XX Settembre, Brignole, Foce, Corso Italia, Albaro) che terranno alzate le serrande. E alla lista si aggiungono gli operatori di Pegli, sempre pronti alle aperture festive. Alla diffusione delle informazioni sulle aperture partecipano la rete degli IAT (uffici di Informazione e Accoglienza Turistica) del Comune di Genova, il sito turistico www.visitgenoa.it, il sito della Camera di Commercio www.ge.camcom.gov.it , i centri integrati di via e i principali alberghi cittadini.

A Sant’Olcese, in località Ciaé, torna la Festa Ruspante Sostenibile. Spazio alla degustazione dei prodotti tipici del territorio, come il tipico salame, i vini della Valpolcevera e i formaggi locali. Si inizia già alle 8.30 con un percorso escursionistico alla scoperta di Ciaé. Poi, alle 10.30, visita guidata al Sentiero Botanico. Alle 12.30, dopo la messa, si mangia e, nel pomeriggio, giochi per bambini e merenda sostenibile. Qui però la festa è doppia: protagonisti fave e salame a Villa Serra a partire dalle 12.

A Mignanego, in località Paveto (campo sportivo), appuntamento dalle 12 con la Basanata. Posti al coperto anche in caso di pioggia, ampio parcheggio adiacente. Info: 339 1875562, uspaveto@paveto.it. Festa anche nel bosco di Cian Crösu di Calcinara, Uscio. Alle 12, apertura degli stand gastronomici; dalle 15 la musica dell’orchestra Papillons. Ingresso libero. In caso di pioggia la festa è rinviata a domenica 4 maggio.

A Rapallo via libera al Primo Mangio. Per il lungomare e per il centro, dalle 11, stand gastronomici e non solo. Musica per tutti i gusti. In località San Maurizio di Monti dalle 12 ancora stand gastronomici e, dalle 15, pomeriggio danzante con l’Onda Nueva. Posti coperti e ingresso libero. Per info: 339 4741688, www.comitatofuochi1903.it.

A Sestri Levante c’è il Primo maggio a Villa Rovereto. Nella piazzetta della frazione, dalle 15, gastronomia, musica e racconti. Per concludere, visita guidata alle 33 targhe con gli antichi soprannomi delle famiglie e arrivo alla cappella di Sant’Andrea. Partecipazione libera. Info: www.sestri-levante.net e villarovereto@libero.it.

A Capreno di Sori sagra dei ravioli e delle focaccette. Apertura degli stand alle 12 e alle 19.30. Nel pomeriggio e in serata si balla con l’orchestra Davide Aramini. Info: 0185 782360.

Ma il Primo Maggio è anche natura con la manifestazione “Maggio dei Parchi 2104″, promossa dalla Regione Liguria, cominciata la vigilia di Pasqua e che andrà avanti fino a lunedì 2 giugno. Nel Parco di Portofino è in programma un’escursione lungo l’antico tracciato dell’acquedotto delle Caselle (fine ’800) che riforniva d’acqua Camogli. Ampie finestre panoramiche e l’immersione nel buio di gallerie scavate nel conglomerato hanno concorso a farne uno dei percorsi più spettacolari ed emozionanti del Monte di Portofino. Il sentiero – la cui percorrenza richiede una certa pratica e una buona forma fisica – è accessibile solo se accompagnati dalle guide del Parco di Portofino ed ha un tracciato altamente spettacolare e suggestivo tra tunnel, scalette e passaggi a strapiombo. Appuntamento: ore 9.30 davanti Chiesa di San Rocco di Camogli.