Quantcast
Cronaca

Nidec Asi, parte la prima azione di protesta: martedì sciopero e corteo a Genova

Genova. Sciopero di 3 ore e manifestazione nel ponente genovese. E’ la prima azione di protesta, a cui potranno seguirne poi altre, proclamata dai lavoratori Nidec Asi, per il prossimo 29 aprile.

Oggi l’azienda, che sviluppa sistemi di automazione industriali e produce motori elettrici, e che occupa circa mille dipendenti a livello nazionale tra tecnici, amministrativi e ingegneri, ha dichiarato 120 esuberi su tutte le sedi: Genova, Milano, Vicenza, Monfalcone.

Al centro della protesta c’è la conquista dei contratti di solidarietà senza “le pesanti condizioni di applicazione volute dall’azienda, oltre alla richiesta di un maggior impegno da parte dei vertici di Nidec-ASI nell’attuare un incisivo piano industriale che permetta di acquisire nuovi importanti ordini in modo da rilanciare l’azienda e scongiurare gli esuberi dichiarati”, si legge in una nota della Fiom Cgil genovese.

A livello nazionale, la Nidec ASI, dell’omonimo Gruppo nipponico, esattamente un anno fa aveva chiesto la cassa integrazione straordinaria per l’intero organico e la mobilità per 150 lavoratori. “Gli ammortizzatori senza un vero piano industriale non hanno rilanciato l’azienda, ma hanno solamente confermato lavoratori in esubero”.