Quantcast

Il consigliere regionale Chiesa ancora contro il SecoloXIX: “Chiedano alla corte dei Conti”

Genova. Il comunicato stampa fatto circolare questa mattina da Ezio Chiesa, consigliere regionale di Lista Civica, è decisamente critico nei confronti del SecoloXIX (citato solo come il principale quotidiano genovese).

Il giornale è additato per aver distorto le notizie relative al (non) coinvolgimento del gruppo consiliare di Liguria Viva nelle cosidette “spese pazze” dei gruppi regionali.

Il comunicato fa riferimento al comunicato stampa al servizio del TG1 che andato in onda ieri sera ha precisato che, tutti i gruppi consiliari sono coinvolti tranne il Gruppo Misto – Liguria Viva e il suo capogruppo Chiesa.

Secondo Chiesa il SecoloXIX invece sostiene che Chiesa abbia restituito 6.273 euro per spese non ammissibili (il Tg1 invece diceva che Chiesta avesse coperto le spese del gruppo, non restituito denari non leciti).

Nonostante un comunicato dello stesso Chiesa, il SecoloXIX ha ribadito la propria posizione.

“Pare evidente che di fronte a quanto accaduto non ci sono fatti da interpretare ma solo la verità da raccontare. Se il quotidiano nutre dubbi sul fatto che Chiesa non abbia, come da lui sostenuto, integrato le risorse del gruppo con soldi propri, ma invece sia stato costretto a restituirli a seguito dei rilievi della Corte dei Conti, resta una sola cosa da fare ai solerti giornalisti: chiedere lumi alla Corte dei Conti o leggere con grande attenzione tutti gli atti”.

Il comunicato poi aggiunge: “Inoltre il quotidiano ha pensato bene di pubblicare le precisazioni di Chiesa sull’edizione di Genova evitando così che quanto scritto venisse a conoscenza dei cittadini del Tigullio dove, guarda caso, Chiesa e maggiormente radicato. Insomma l’ascoltatore della tv e il lettore finiscono per avere l’immagine di due Chiesa diversi. Per la Rai Chiesa ha sempre messo del suo, oltre 25 mila euro in tre anni dal 2010 al 2012, nei fondi del Gruppo Misto Liguria Viva per il quotidiano genovese invece ha restituito 6.273”.

Più informazioni