Quantcast

Genova, il biglietto integrato Amt-Trenitalia salvato in extremis: firmata proroga fino a dicembre 2014

Genova. I pendolari possono sorridere: è stata infatti siglata oggi la proroga del biglietto bus-treno. Alla firma dell’intesa hanno partecipato Anna Maria Dagnino, assessore ai trasporti del Comune di Genova, Enrico Melloni, direttore regionale di Trenitalia, il presidente di Amt, Livio Ravera e l’assessore regionale ai Trasporti Enrico Vesco. La decisione è arrivata dopo due proroghe intercorse a partire da dicembre dell’anno scorso, proprio in coincidenza con l’ultima scadenza prevista oggi.

L’accordo è stato siglato alle stesse condizioni del precedente basato sullo stanziamento di 1 milione di euro da parte della Regione Liguria, come negli ultimi tre anni, e sulla divisione degli introiti da biglietto tra Trenitalia e Amt. In questo modo tutti gli utenti potranno usufruire di un biglietto integrato della durata di 100 minuti a 1.60 euro lungo la tratta urbana Genova Nervi-Genova Voltri, con abbonamenti mensili e annuali rispettivamente a 43 euro e a 395 euro.

“Finalmente il Comune ha deciso di aderire all’invito che la Regione aveva lanciato da tempo di proseguire nella modalità del biglietto integrato nel bacino genovese alle stesse condizioni dell’anno passato – ha spiegato Vesco – la Regione fin dall’anno scorso si era impegnata a mettere a disposizione 1 milione di euro come sta facendo da tre anni per garantire una importante modalità di trasporto che, come si è evidenziato anche nello studio commissionato all’Università di Genova, viene utilizzato non solo da genovesi con grande soddisfazione”. “Mi auguro che questa formula – ha concluso l’assessore regionale – possa essere mantenuta anche il prossimo anno, evitando il balletto delle proroghe andato avanti per alcuni mesi, nell’attesa della gara unica regionale sull’affidamento del servizio ad un unico gestore”.