Quantcast
Cronaca

Genova, more than this: fase sperimentale, il nuovo logo alla prova del mercato

Genova. A due settimane dalla presentazione del nuovo brand “Genova More Than This”, molti soggetti pubblici e privati hanno chiesto di usare il nuovo logo, vincitore del Concorso internazionale di Idee legato al progetto europeo City Logo.

La Giunta comunale ha quindi approvato oggi, giovedì 3 aprile, una delibera che regolamenta l’utilizzo del logo in una prima fase sperimentale, che durerà fino al 28 febbraio 2015, con l’obiettivo di intensificare sempre più la visibilità e la promozione della città.

La finalità è quella di verificare l’efficacia promozionale dei diversi utilizzi del logo ai fini commerciali, valutando l’andamento e la risposta del mercato, ottenere utili indicazioni circa i target; le tipologie di prodotto; i possibili obiettivi di vendita; tipicità, quantità e qualità dei prodotti; capacità del merchandising di favorire la diffusione e visibilità del logo/marchio; rapporto qualità/prezzo.

Il Comune di Genova stipula quindi un contratto con le aziende interessate a produrre merchandising con il logo, che possono ottenerne l’uso in via non esclusiva, rispettando le indicazioni del manuale d’uso tecnico e riconoscendo al Comune una royalty pari al 7 per cento del fatturato relativo alla vendita dei prodotti.

L’importo della royalty è stato stabilito dopo un confronto con altre città europee con caratteristiche analoghe, da cui è emerso che le royalties applicate variano dal cinque al dieci per cento del venduto.
L’uso promozionale, a fini non commerciali, da parte di soggetti pubblici e privati, interessati a collaborare con la civica amministrazione nella strategia di city branding è possibile con l’invio di lettera di richiesta al Comune di Genova, direzione Comunicazione e Promozione della Città, Ufficio Comunicazione (comunicazioneventi@comune.genova.it), nel rispetto del manuale d’uso che contiene tutte le indicazioni tecniche per l’uso corretto del logo stesso.

Più informazioni