Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa-Cagliari: le nostre pagelle

Stadio Luigi Ferraris. Il Cagliari esugna Marassi e costringe il Genoa a dimostrare di essere squadra vera almeno nei prossimi quattro turni di campionato.

Perin 6: un dribbling pericoloso su Ibarbo fa tremare Marassi nella prima frazione. Poco impegnato e incolpevole sui gol di Sau e Ibarbo. Infreddolito.

De Maio 6: pronti via e va subito in gol. Nella prima mezz’ora padrone della difesa con lanci verticali molto precisi. Sul gol di Sau pasticcia con Sturaro e nella ripresa Burdisso non lo aiuta. Goleador triste.

Burdisso 5: non sembra al top fisicamente ma con l’esperienza cerca di tenere il campo. Da lui si chiede più grinta nelle fasi calde del match ma in occasione del raddoppio sardo sbaglia ancora. Sbiadito.

Marchese 6,5: si conferma in difesa e il suo sinistro al cross è sempre pericoloso. Ibraimi non lo impegna molto e può raddoppiare tranquillamente su Ibarbo. Puntuale.

Sturaro 6: l’ammonizione dopo pochi minuti condiziona la sua gara. Con Bertolacci l’intesa è buona, con De maio meno e si vede nell’occasione del pari sardo. Corrente alternata.

Bertolacci 5,5: meno brillante e propositivo di altre occasioni in regia, Conti è un brutto cliente sulla mediana e le consegne di Gasperini sembrano essere chiare. Nella ripresa sbaglia molto. Deludente. Dal 35’ st De Ceglie sv.

Motta 6: partita difficile per l’esterno di centrocampo. Davanti a lui c’è Konate: fa troppa confusione ed è costretto a limitare il suo raggio d’azione. Stoppato.

Konate 5: poche giocate sulla corsia di destra, è protagonista nell’azione del primo gol ma non incide sulla partita e i compagni lo servono poco. Corpo estraneo. Dal 10’st Cofie 5,5: non entra in partita.

Antonelli 6: tiene bene la posizione ma la corsa sembra frenata. Sculli non gli offre possibilità di sovrapposizione e il Genoa perde pericolosità. Resta comunque giocatore importante che copre più ruoli. Jolly.

Sculli 5,5: solita partita generosa in fase di pressing e copertura. Come spesso gli capita non riesce ad incidere in fase offensiva, la benzina finisce presto e Gasperini opta per il cambio. Pasticcione. Dal 20’st Feftatzidis 5,5: non dà lo sprint finale chiesto dall’allenatore.

Gilardino 6,5: difende palla con grande maestria e ogni situazione difficile la fa sembrare facile. Prende una brutta botta nel primo tempo ma stringe i denti e torna in campo tra gli applausi. Generoso.