Quantcast
Cronaca

Finti Rolex e false griffes, nuovo colpo inferto al mercato della contraffazione: sequestro in via Prè

Genova. Nuovo colpo inferto al mercato della contraffazione. Nel pomeriggio di ieri personale del Commissariato, coadiuvato da un equipaggio delle forze territoriali e da una pattuglia mista Polizia-Esercito, nel corso di un controllo di un immobile di Vico delle Monachette, ha identificato un cittadino senegalese di 44 anni che, in merito alla propria presenza nello stabile, ha accampato diverse scuse dicendo di cercare un amico ma di aver sbagliato indirizzo.

L’uomo ha esibito agli agenti la fotocopia di un permesso di soggiorno e ha fornito come propria dimora diversi indirizzi, fino ad ammettere di risiedere in un appartamento di Via di Pré. Gli operatori hanno così accompagnato lo straniero presso l’abitazione, dove hanno potuto verificare l’originale del permesso di soggiorno, accertando quindi la regolare presenza in Italia.

Tuttavia i poliziotti hanno subito notato, appoggiate su di un mobile nell’ingresso, 6 custodie per orologi riportanti il marchio “Rolex”, al cui interno erano conservate le garanzie in bianco.

Accanto ad esse, all’interno di un marsupio, gli agenti hanno trovato 20 orologi di diverse marche, di buona fattura ma realizzati con materiali scadenti. Gli operatori hanno pertanto proceduto ad una perquisizione dell’immobile, abitato da 9 cittadini senegalesi, rinvenendo altro materiale contraffatto.

In particolare in una borsa trovata accanto al giaciglio del 44enne, sono stati sequestrati 42 capi d’abbigliamento e accessori, contraffatti con marchi di note case di moda.

Sono stati inoltre sequestrati altri 40 orologi in fase di riparazione o assemblaggio, 3 paia di scarpe e 8 polo, tutti con i marchi contraffatti.

Il 44enne è stato denunciato per i reati di ricettazione e commercio di prodotti con segni falsi.