Quantcast

Festa della Liberazione: il 25 aprile nelle celebrazioni ufficiali a Genova e provincia

Genova. Numerosi appuntamenti ufficiali per la Festa della Liberazione a Genova e provincia. La cerimonia istituzionale di venerdì 25 aprile, 69° anniversario della Liberazione dal nazifascismo, a Genova si aprirà alle ore 8.30 del mattino nel cimitero di Staglieno, con la formazione del corteo e la deposizione di corone al campo israelitico e al monumento dedicato agli internati e ai deportati nei lager nazisti. Sempre nel cimitero di Staglieno, seguiranno altre deposizioni di corone: alle ore 8.50 al campo Trento e Trieste e alle ore 9.15 al campo dei Caduti Partigiani, dove verrà celebrata una santa Messa in suffragio. Alle ore 10.30, in piazza della Vittoria (lato via Cadorna), si formerà il corteo e la Filarmonica Sestrese eseguirà alcuni brani musicali. Il corteo partirà alle ore 10.45. Alle ore 11 sosterà in prossimità del ponte Monumentale per la deposizione delle corone al sacrario dei caduti partigiani e per le letture della motivazione della medaglia d’oro della Resistenza alla città di Genova e dell’atto di resa delle truppe tedesche. Il corteo giungerà poi in largo Pertini, dove, alle ore 11.30 verranno deposte delle corone. Successivamente, proseguirà fino in piazza Matteotti, dove, alle ore 11.40, interverranno con i saluti il sindaco Marco Doria, il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e il commissario straordinario della Provincia di Genova Giuseppe Piero Fossati, prima dell’orazione commemorativa, che sarà tenuta da Gad Lerner e Benedetta Tobagi.

Festa della Liberazione all’insegna del ricordo di Don Gallo e del fratello Dino, comandante partigiano, a Campo Ligure. Il programma della giornata inizerà alle ore 9.15 con la celebrazione
della Santa Messa officiata nella Chiesa Parrocchiale; ore 10.00 Deposizione corona al Monumento ai Caduti in Piazza Vittorio Emanuele II e formazione del corteo che sfilerà per le vie cittadine per rendere omaggio ai cippi; ore 11.15 Commemorazione presso Palazzetto dello Sport, durante la quale interverranno Andrea Pastorino, Sindaco del Comune di Campo Ligure, Antonino Oliveri, Consigliere della Regione Liguria, Massimo Bisca, Segretario Provinciale A.N.P.I., Vittorio Gallo ricorderà Dino ed Don Andrea, Maurizio Landini, Segretario Nazionale FIOM, terrà l’orazione ufficiale. Ma il 25 aprile non finisce qui: il 30 aprile alle ore 21.00 nella Sala Polivalente si terrà la IX Edizione del Festival Pop della Resistenza, sempre dedicato a Don Andrea Gallo.

Anche a Chiavari è prevista una commemorazione a cui parteciperà, tra gli altri, l’assessore regionale alla formazione e al bilancio, Pippo Rossetti. Alle 9.30 Rossetti prenderà parte alla S.
Messa in Cattedrale, celebrata in suffragio dei caduti. Alle 10.15 un corteo si snoderà lungo le vie della città per arrivare in piazza Roma dove è prevista la deposizione delle corone al Monumento dei Caduti e al cippo delle vittime dei bombardamenti del 1944. Quindi alle 11 insieme al sindaco di Chiavari, Roberto Levaggi, ai sindaci del comprensorio, al vicepresidente dell’Istituto Storico della Resistenza, Giancarlo Piombino, Rossetti si recherà al cimitero per la deposizione delle corone presso il Cippo dei Fucilati, il Poligono di Tiro e il Campo Militare. Qui è previsto un intervento di Giorgio Viarengo detto “Getto” e la premiazione dei vincitori del concorso ANPI per le scuole di Chiavari. La cerimonia si concluderà in serata alle 20.45 all’Auditorium San Francesco con l’associazione culturale “Il Bandolo” che presenterà “I Kasman: cacciatori di sogni, tra musica, guerra e libertà”.

A Rapallo si inizia domani mattina alle 10.15 con il raduno in piazza delle Nazioni e il trasferimento nella basilica dei Santi Gervasio e Protasio, dove si svolgerà la Messa a suffragio dei caduti delle guerre. Alle 11 corteo che da piazza Cavour, attraverso corso Matteotti, via Giustiniani, piazza IV Novembre (sosta al Monumento ai Caduti), via Gramsci e corso Colombo, andrà a deporre le corone d’alloro sul Cippo dei Partigiani. Alle 11.30 discorso celebrativo con il professor Francesco De Nicola e alle 12 scioglimento della manifestazione. Precedentemente, alle ore 08.30, in forma privata a cura del Comune, dell’ANPI e delle Associazioni Patriottiche combattentistiche e d’Arma saranno depositate corone d’alloro sul cippo in località Sant’Anna, al cimitero, sulla lapide a Mino Steiner, sul cippo dei Caduti e dei Bersaglieri a San Michele di Pagana, sulla lapide a ricordo dei Caduti Civili in piazza Canessa, sul monumento ai Carristi, agli Autieri, e ai Marinai d’Italia, sulla Lapide a ricordo del partigiano Giovanni Moglia, nel piazzale Foibe, nel piazzale Nassiriya e sul ponte Liliana Ampola, in via Milite Ignoto sulla targa a ricordo degli episodi del 23 aprile 1945 presso la vasca del Polipo. Corteo anche a Santa Margherita, con raduno previsto alle 9.30 in piazza Mazzini, da dove la manifestazione partirà con l’accompagnamento della Filarmonica Cristoforo Colombo. A Recco la giornata del 25 Aprile inizierà alle 9 con la deposizione della corona di alloro nell’atrio del palazzo comunale e successivamente partirà il corteo per la deposizione delle corone alle targhe commemorative in via 25 Aprile, piazza Gastaldi, via Massone e al monumento ai Caduti nel Parco delle Rimembranze, alle lapidi dei Caduti per la Libertà, al campo sportivo di San Rocco, in via Mulinetti e in via Salvo d’Acquisto. Alle 10.30, nella chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista, celebrazione della Messa di suffragio ai Caduti. Al termine, in piazza del Comune, concerto della Filarmonica Rossini. Celebrazioni anche a Moneglia a partire dalle 8.30 per la deposizione delle corone nelle frazioni. Alle 9 raduno presso il municipio e alle 9.30 Messa nella chiesa di Santa Croce. Al termine, in corteo, verranno depositate le corone alle lapidi dei caduti presso le chiese di Santa Croce e San Giorgio e ai monumenti ai Marinai e agli Alpini. Seguirà l’intervento del sindaco Claudio Magro e concluderanno i ragazzi e le ragazze delle scuole con il loro personale tributo al 25 Aprile. Sarà presente la Banda Vivaldi di Riomaggiore.