Quantcast
Politica

Elezioni europee, la corsa del Pd Cofferati inizia dal Mercato del Carmine: “Priorità assoluta alla crescita economica”

Genova. “E’ stata un’esperienza molto importante. L’Europa ha un sistema istituzionale molto complesso e quindi credo che molte delle cose di cui mi sono occupato abbiano bisogno di essere seguite ulteriormente nel corso del tempo. Penso ad esempio ala politica industriale, quella del lavoro, al mercato interno”. Sergio Cofferati, candidato Pd alle elezioni europee per la circoscrizione Nord-Ovest e europarlamentare uscente, ha aperto oggi a Genova la sua campagna elettorale. A fare da cornice un Mercato del Carmine gremito di tanti “big” della politica, ma anche di gente comune.

Presenti, oltre allo stato maggiore genovese del partito quasi al completo, anche importanti nomi della giunta regionale, tra cui il presidente Burlando e gli assessori Montaldo, Paita, Briano (sua rivale in casa democratica) e Rossetti.

“La priorità assoluta per il futuro dell’Europa – ha detto Cofferati – è rovesciare radicalmente la linea di politica economica che ha prevalso in questi anni. La crisi dura dal 2008 e i conservatori l’hanno affrontata con politiche di rigore che hanno penalizzato milioni di persone. Bisogna tornare a far crescere l’economia per dare una speranza ai giovani e non c’è nessuna alternativa. L’idea di uscire dall’Europa è assurda: verremmo divorati dalla speculazione in un mese. Bisogna stare in Europa e però cambiarne alla radice da un lato la politica economica, dall’altra parte le regole. Penso sia arrivato il momento di scrivere un nuovo trattato perché quello di Lisbona non è più sufficiente”.

Non mancano le stoccate ai concorrenti del MoVimento 5 Stelle. “L’ipotesi di tornare alla lira è assurda. Qualcuno si è già dimenticato la nostra situazione agli inizi degli anni ’90. Per non rivederla bisogna avere una moneta forte, ovviamente introducendo dei controlli che in questi anni sono mancati. Non possiamo però dimenticare che questa mancanza è dovuta ai governi di centrodestra”.