Quantcast
Sport

Calcio femminile, Serie B: il Molassana batte il Castelfranco e crede ancora nell’impresarisultati

Genova. Tre giornate al termine del girone A e la classifica è ormai ben delineata: non ci sono situazioni di parità.

Il 23° turno è stato caratterizzato da ben sette “0” nei tabellini delle reti: la metà delle squadre non è riuscita a trovare la via del gol. Solamente nella 14ª giornata furono di più, ben 8.

Tra le squadre rimaste a secco c’è il Luserna, battuto 1-0 dall’Alba nello scontro di alta classifica. Buon per il Molassana Boero che, regolando per 1 a 0 il Castelfranco, si riporta a 2 lunghezze dalla seconda piazza.

Le rossoazzurre hanno riscattato la sconfitta di Luserna, aggiudicandosi una partita molto combattuta. Il gol vittoria è arrivato nella ripresa con Coppolino che ha rubato palla al limite dell’aria e ha trafitto Baldi.

“Ottima la prova della difesa con capitan Belloni, Germani, Oliviero e la maestosa Laura Monti che controllano bene le avversarie – riassume lo staff del Molassana -. Buona la prova del capitano della Juniores Lombino, schierata a centrocampo dal primo minuto. Scendono in corsa nel corso della partita anche Fernandez e Pozzo che entrano subito in partita come veterane nel momento più caldo del match; tra i pali Delfino è sempre una sicurezza. Cadeddu offre una buona prestazione. Malatesta intercetta e fa ripartire la squadra. Basso e Coppola sono due spine nel fianco nella difesa avversaria. Coppolino offre un’altra prestazione superba e mette a segno il suo 23° sigillo in questo campionato. Brave ragazze siamo orgogliosi di voi per la costanza, tenacia e determinazione nel non mollare mai. Ora arriva il Cuneo, grande squadra con ottime individualità. Noi ci siamo, rispettiamo tutti ma non temiamo nessuno e siamo concentrati sull’obiettivo finale”.

Il Molassana condotto da Mara Morin e Alessandra Berlingheri si è schierato con Delfino, Oliviero, Monti, Germani, Coppola (Tortarolo), Belloni, Basso (Fernandez), Lombino, Coppolino, Cadeddu, Malatesta (Pozzo); a disposizione Piola, De Agostini, Simonetti.

Quinto pareggio stagionale per l’Amicizia Lagaccio, terzo dei quali a reti inviolate. Le verdeblù non sono riuscite a perforare la difesa del Torino. Le ragazze guidate da Cesare Errico e Raffaella Fracchia si mantengono in nona posizione, tra Villacidro e Juventus.

Dopo essersi messa al sicuro battendo Tarros Sarzanese e Caprera, la Valpolcevera Serra Riccò ha incassato una sconfitta che non crea problemi di classifica. Le retrocessioni, infatti, saranno due e le biancoblù si trovano a +8 sulla penultima. Ospite dell’Oristano, la squadra seguita da Massimiliano Mastropierro è stata sconfitta per 3 a 1.

Sarde sul doppio vantaggio per le reti di Romina Pinna e Carta. Al 24° Benny Guttuso raccoglie un pallone vagante e di prima intenzione lo infila in porta col destro festeggiando così il suo primo gol ufficiale in maglia Valpo e il primo in carriera nel campionato di Serie B. Ma al 38° del secondo tempo Mattana in contropiede chiude i conti. A fine gara le genovesi si consolano con un banchetto offerto dalla società locale.

La Valpolcevera Serra Riccò ha giocato con Giacinto, Federico, Pedemonte, Piquet, Peluttiero, Figone, Abondi, Calcagno, Canepa, Pinasco (s.t. 41° Camisassi), Guttuso; in panchina Aloi, Bianchi.

Ora un weekend di pausa, nel quale verrà recuperata la partita tra Villacidro e Torino. Si tornerà in campo domenica 13 aprile.