Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Blindosbarra, fumetti, cosplay e sagre: cosa fare nel fine settimana a Genova e Provincia foto

Genova. Sagre, mostre e rappresentazioni storiche: sono tanti gli appuntamenti in questo fine settimana a Genova e in Provincia. Prosegue senza interruzioni fino a domenica 4 maggio Days of the Dinosaur, la mostra dedicata all’appassionante mondo della preistoria che si svolge nel padiglione C del quartiere fieristico genovese. La mostra sarà aperta tutti i giorni con orario dalle 10 alle 19. L’ingresso è a pagamento: 10 euro biglietto intero, 8 Euro fino a 13 anni, gratis fino a 3 anni. Promozioni speciali Family e sconti per i possessori di abbonamento annuale AMT. Grazie a un accordo di reciprocità con Costa Edutainment, presentandosi alle casse del padiglione C con il biglietto dell’Acquario di Genova si usufruisce del biglietto ridotto (con uno sconto di 2 euro), i visitatori di Days of the dinosaur otterranno il biglietto ridotto per l’ingresso all’Acquario e a tariffe scontate nelle strutture collegate. Convenzione speciale anche per le visite scolastiche. Info: www.daysofthedinosaur.info.

Fumetti, cartoni e cosplay ai Magazzini del Cotone con Smack, la Fiera del Fumetto (sabato 26 e domenica 27 aprile, dalle 10 alle 19. Ingresso 6 euro un giorno, 7 euro 2 giorni. Gratuito fino ai 12 anni).

Al Teatro Govi appuntamento con i Blindosbarra per una reunion che vede tornare la band a suonare dopo dieci anni (sabato 26, ore 21). Per la musica classica, invece, concerto al Carlo Felice con il violino di Vadim Repin (domenica 27, ore 20.30).

Alla fine del mese di aprile, ovviamente, non possono mancare le feste e le sagre. A Megli c’è la famosa sagra delle focaccette (fino a domenica 27 aprile. Domenica dalle 15 alle 18 distribuzione gratuita di focaccette. In caso di maltempo la festa è rinviata alla domenica successiva).
La farinata, invece, è protagonista a Pegli sul lungomare (fino a domenica 27. In caso di maltempo, la manifestazione è rinviata alla domenica successiva). Nel quartiere della Foce va in scena la Festa di Santa Zita (sabato e domenica), con Messa in genovese e fiera tutto il giorno.

A Sestri Levante, in via Asilo Maria Teresa e piazza Bo c’è la rassegna enogastronomica Unità d’Italia a tavola, con prodotti tipici regionali, mentre a Chiavari troviamo il Mercatino dei Sapori e delle Tradizioni in via Rivarola (sabato e domenica, ore 10-20).

A Torriglia, infine, c’è il Festival do Canestrelletto, con l’Orchestra Massimo Cebrero, tra degustazione gratuita e intrattenimento musicale (domenica 27 aprile).

Sempre in questo fine settimana (sabato 26 e domenica 27) a Santa Margherita calano i barbari. E non si tratta di turisti un po’ indisciplinati e rumorosi, ma dei ragazzi e ragazze di Terra Taurina, un’associazione piemontese – con un nutrito gruppo di aderenti e simpatizzanti liguri – da anni nota per ravvivare la cultura degli antichi celti con un rigore filologico che lascia sbalorditi.

Druidi, re, principi, guerrieri, artigiani, figure in costume d’epoca richiamate dall’età del ferro per la gioia di famiglie e bambini, si insedieranno nella Perla del Tigullio per un evento rievocativo consigliato anche ai cultori di storia antica. La location prescelta è la spiaggia di Ghiaia, dove a partire dal pomeriggio di sabato sarà allestito il campo e dove avranno luogo esibizioni, conferenze, racconti, rituali, lezioni per bambini, sanguinosi combattimenti inscenati nel più genuino rispetto della storia.