Quantcast

Basket, Serie D: Pro Recco e Valle Scrivia, ancora un botta e rispostarisultati

Casarza Ligure. Tre vittorie esterne ed una casalinga nella quinta (e quintultima) giornata della fase a orologio.

I quattro posti playoff paiono assegnati; resta da stabilire la griglia. Il primato è conteso da Valle Scrivia e Pro Recco. Quest’ultima, però, deve ancora riposare. La squadra di Busalla, dopo aver perso con i recchelini, ha infilato quattro vittorie consecutive.

A Casarza Ligure la capolista ha vendicato la sconfitta dello scorso 15 febbraio, battendo la Valpetronio per 57 a 70. Un successo giunto in risposta a quello della Pro Recco che, poco prima, a Sant’Olcese, aveva avuto la meglio sull’Audace Gaiazza Valverde per 64 a 78.

Entrambe le partite hanno lasciato strascichi sul piano della giustizia sportiva. Andrea Mistretta del Valle Scrivia è stato squalificato per due gare “per atti di violenza di tesserati nei confronti di altri tesserati, non in fase di gioco”, il suo compagno di squadra Matteo Mistretta e Giuseppe Devoto della Valpetronio per una “per comportamento scorretto e plateale con azione intenzionale in fase di gioco”. La Pro Recco, invece, è stata multata di 40 euro “per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri”.

La terza posizione vede appaiate Rari Nantes Bordighera e Ardita Juventus, con i ponentini in vantaggio due a uno negli scontri diretti. I bordigotti hanno espugnato a fatica il palasport di Imperia piegando per 51-53 la Riviera dei Fiori, distanziandola così di 4 punti in classifica.

In via Cagliari l’Ardita ha battuto per la seconda volta su tre l’Auxilium, questa volta per 80 a 73. Questo il tabellino della squadra di coach Chiesa: Manica 14, Negrini 9, Cornaglia 5, Pronesti 13, Morandi 2, Telefono 2, Dallorso 2, D. Rossi 6, Ferrari 22, Pietronave 5. Questi invece i giocatori a referto per la formazione allenata da Barbieri e i punti realizzati: Pescio 7, Costacurta 9, Carpenè 11, Cruder 4, Grossi 14, Morando, Guido 1, Ferrando 11, Oneto 12, Mortara 4.