Quantcast
Cronaca

Aereo disperso tra Liguria, Emilia e Toscana, ricerche ostacolate da neve e nebbia

Sono quattro gli elicotteri – due dell’Aeronautica Militare, uno della Marina Militare e uno dei Vigili del fuoco – che stanno partecipando, assieme ai soccorritori di terra del Soccorso Alpino, alle ricerche del bimotore scomparso ieri mattina dai radar mentre sorvolava l’Appennino Tosco Emiliano nei pressi del Passo del Cerreto tra le province di Massa Carrara e Reggio Emilia. Lo rende noto l’ufficio stampa dello Stato Maggiore dell’ Aeronautica il quale precisa che nell’area delle ricerche le condizioni atmosferiche sono critiche, a seguito della nevicata notturna e della foschia e nebbia che ostacolano le manovre dei velivoli che non possono abbassarsi oltre una certa quota.

Le ricerche interessano un raggio di circa nove chilometri dalla cella telefonica di Collagna (Reggio Emilia) che ha agganciato per l’ultima volta il cellulare del pilota tedesco. Ci sono due costoni rocciosi e poi una fitta vegetazione a rendere le operazioni di ricerca ancora piu’ laboriose. E’ la
zona del monte ‘La Nuda’, sull’Appennino Tosco Emiliano, a 1.895 metri di altezza e della Cima Belfiore alta 1.810 metri.
Le ricerche in queste ultime ore si sono concentrate nella zona di Fivizzano e Casola nel territorio della provincia di Massa Carrara.