Quantcast
Politica

Zoagli, Macciò presenta interpellanza sulla Tares: “Incentivare i cittadini che usano i composter”

composter, compostiera

Zoagli. A proposito di tares, per il prossimo consiglio comunale, la cui data non è ancora stabilita, il consigliere comunale Cesare Macciò ha presentato un’interpellanza. “Purtroppo, le possibilità di intervenire da parte delle pubbliche amministrazioni per mitigare l’importo di questa tassa molto pesante, specialmente per chi ha attività commerciali, sono minime – spiega – Tuttavia, secondo me, si potrebbe intanto fare qualcosa”.

Macciò parla di alcuni provvedimenti presi in altri Comuni italiani, ad esempio prevedere sconti per chi fa il compostaggio dei rifiuti e trasforma l’organico (foglie, rami, scarti di frutta e verdura, pane raffermo) in un prodotto utile per fertilizzare la terra.

“Bisognerebbe incentivare quei cittadini che usano i composter e ricordo che il Comune di Zoagli li consegna gratuitamente a chi ne fa richiesta, basta recarsi al protocollo e farne domanda – prosegue – Gli uffici comunali potrebbero prevedere degli sconti per chi autocertifica l’uso dei composter e, allo stesso tempo, il cittadino che si avvale di questa detrazione dovrebbe autorizzare il Comune ad eventuali controlli a campione, al fine di verificare il comportamento del cittadino stesso, prevedendo pesanti sanzioni per coloro che, dopo aver usufruito della detrazione e del composter, non lo utilizzano. Ad oggi il Comune di Zoagli presenta una percentuale di raccolta differenziata appena sotto il 20%, e tutti gli anni spende più di 200 mila euro per la discarica di Scarpino. Credo che sia il momento di invertire la rotta”.

Più informazioni