Quantcast
Cronaca

Sampierdarena e Cornigliano, controlli a tappeto nei locali pericolosi: due chiusure temporanee, tre titolari denunciati

via sampierdarena notte

Sampierdarena. Due chiusure temporanee, 88 persone identificate, 3 titolari denunciati e multati. E’ il bilancio di una giornata di controlli effettuati ieri nei locali pericolosi di Sampierdarena.

Gli agenti del Commissariato Cornigliano insieme a otto equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, un’Unità Cinofila, alla Polizia Amministrativa, e a personale dell’Annona del Comune di Genova, Siae e Ispettorato del Lavoro hanno battuto a tappeto la zona di Sampierdarena e Cornigliano.

Durante l’attività sono stati notificati due provvedimenti di chiusura temporanea per 15 giorni al bar Freedom Cafè di piazza Vittorio Veneto e al Bar 900 di via Cornigliano già più volte segnalati dai commercianti e dai residenti.

Sono stati, inoltre, controllati altri cinque locali: il Circolo Jasmine Bryan in via Fillak, La Bracia, il Latin Palace e il Circolo Luigi in via Sampierdarena e il Daga Club in via della Cella.

Identificati complessivamente 88 avventori, tra cui 28 con precedenti di Polizia. Nel servizio sono stati denunciati tre titolari per la mancanza della licenza sugli impianti della diffusione audio ed elevate altrettante sanzioni amministrative per la somministrazione di bevande fuori dall’orario consentito e ai non soci.

Intorno alle tre e mezza del mattino, durante il controllo del Daga Club un albanese di 30 anni irregolare è stato, inoltre, arrestato per violenza, minaccia, resistenza a e danneggiamento, mentre un genovese di 32 anni con precedenti è stato denunciato per i minacce e oltraggio a Pubblico Ufficiale.