Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Prima il sesso online, poi il ricatto. Scoperti 40 casi, indaga la Procura

Genova. Prima sesso virtuale via Skype, poi il ricatto, con la minaccia di rendere tutto noto. Accade a Genova, dove la Procura ha aperto 40 fascicoli su denunce di uomini tra i 30 e 40 anni, incappati nella rete delle sexy ricattatrici.

Per i magistrati sarebbero donne spesso dell’Est che parlano italiano. Dopo uno spogliarello, invitano l’uomo al sesso virtuale, poi chiedono fino a 500 euro per non pubblicare le immagini.

Le accuse sono estorsione e tentata estorsione.