Quantcast
Cronaca

Pontedecimo, madre in carcere con il figlio di 5 mesi: concessi i domiciliari

carcere

Pontedecimo. Il gip Nicoletta Bolelli ha concesso gli arresti domiciliari alla donna di origine marocchina detenuta nel carcere di Pontedecimo insieme al suo bimbo di 5 mesi per violazione della legge sugli stupefacenti. Madre e figlio andranno nell’abitazione della nonna materna del piccolo, fuori dalla Liguria. Il caso era emerso con una denuncia del sindacato Sappe.

Gli avvocati Giovanni Galeota e Antonella Carpi, difensori della donna, questa mattina hanno presentato al gip l’istanza di modifica della misure cautelare in carcere e, previo parere favorevole del pm Patrizia Petruzziello, il gip ha concesso i domiciliari.

La donna era stata arrestata tre giorni fa allo sbarco da una nave proveniente dal Marocco: nella sua auto, la Guardia di finanza aveva trovato circa 8 chilogrammi di hashish.