Quantcast
Economia

Piaggio Aero, martedì a Savona per difendere lo stabilimento di Sestri: Genova verso lo sciopero, ma Finale non ci sarà

piaggio aero corteo 13 dic

agg. ore 17.30: La Fiom Cgil di Genova ha dichiarato 8 ore di sciopero per lo stabilimento di Piaggio Aero di Sestri ponente per martedì 1 aprile, in concomitanza con l’incontro a Savona tra azienda e sindacati dei due stabilimenti.

Finale non scenderà in piazza nemmeno martedì mattina quando azienda e sindacati si incontreranno nella sede degli industriali a Savona per entrare nei dettagli del piano industriale. Lo hanno deciso i lavoratori questa mattina in assemblea. E la frattura tra i due stabilimenti si fa sempre più marcata.

Da un lato i finalesi che vogliono prima “entrare nel merito del piano” e poi “usare lo sciopero come ultima spiaggia”, dall’altro Genova che sa che l’unica strada per far desistere l’azienda dal nefasto piano industriale che prevede la chiusura dello storico stabilimento di Sestri ponente passa per lo sciopero: “E’ la storia del sindacato che ce lo insegna – spiega Bruno Manganaro – per difendere il lavoro bisogna lottare, possibilmente uniti”.

Uniti non lo saranno, come forse non lo sono mai stati i lavoratori di Sestri e quelli di Finale, ma martedì mattina molto probabilmente saranno in molti a prendere il treno da Genova verso il ponente: “Lunedì è prevista un’assemblea tra le organizzazioni sindacali – spiega ancora il segretario della Fiom genovese – e lì proporrò ancora con forza lo sciopero e la trasferta savonese”. E da Genova, quasi certamente, la risposta sarà positiva perché in gioco ci sono 117 esuberi e circa 100 esternalizzazioni. C’è un altro pezzo di industria che rischia di lasciare Genova ma “prima di celebrare il funerale dobbiamo lottare per difendere il nostro stabilimento”.

Più informazioni