Quantcast
Sport

Pallanuoto femminile, playoff: Rapallo in semifinale, Bogliasco fuori a testa alta

sport

Rapallo. Finisce 7 a 7 il derby di ritorno tra Rapallo Pallanuoto e Rari Nantes Bogliasco giocato questo pomeriggio in casa delle gialloblù, nella piscina comunale del Poggiolino. L’incontro era valido quale match di ritorno dei quarti di finale, dopo il successo delle rapallesi all’andata.

Fischio d’inizio e subito si ha un’idea di quello che sarà l’andamento del match, con il Bogliasco ben posizionato nello spazio di gioco e il Rapallo che fatica a trovare varchi per andare al tiro. Sblocca la situazione la ex gialloblù Maggi, ad un minuto e mezzo dalla fine del tempo. La stessa Maggi subisce un’espulsione temporanea poco dopo, ma il Rapallo non ne approfitta.

Secondo tempo, non cambia la situazione: le padrone di casa provano ad andare a bersaglio, ma i due tentativi di Rambaldi finiscono fuori prima e sulle mani del portiere Falconi poi. Termina fuori dallo specchio della porta anche il tiro di bomber Bianconi. Dall’altra parte non sbaglia invece l’ungherese Takacs, che porta il Bogliasco a +2. Il tecnico locale chiede il time-out e cerca di suonare la carica, ma a dieci secondi dalla fine sono ancora le biancoazzurre ad andare a segno con Elena Maggi.

Cambio campo, il Rapallo inizia ad avvertire il rischio di non passare il turno e cerca di rientrare in partita. Lo fa con Bianconi, che riceve il bel passaggio di Elisa Queirolo e insacca alle spalle di Falconi. È la stessa Queirolo, dalla parte opposta, a commettere il fallo che induce l’arbitro a fischiare il rigore a favore del Bogliasco. Tira Dufour: gol. Ancora a segno Bianconi per il 2-4. Brava Cotti a sfruttare la superiorità numerica e a superare Falconi con una palombella. Poco dopo, invece, le gialloblù sprecano e non approfittano della doppia espulsione di Galloni e Viacava. Si va verso l’ultima frazione di gioco sul 4 a 3 a favore del Bogliasco.

È Giulia Rambaldi ad agguantare il pareggio momentaneo; poco dopo il Bogliasco passa di nuovo a condurre grazie al gol di Dufour in superiorità. La rete del 5 a 5 è di Elisa Queirolo. Le campionesse d’Italia in carica passano a condurre per la prima volta nella partita a poco più di tre minuti dal suono della sirena, con Dora Kisteleki, che segna due gol ravvicinati. Il Rapallo ha la possibilità di portarsi a +3 ma Falconi para il rigore concesso alle gialloblù e tirato da Bianconi. Accorcia quindi le distanze Giulia Millo, poi è Takaks a chiudere definitivamente la pratica.

Finisce 7 a 7, un pareggio che, in virtù del risultato della partita di andata, vinta dal Rapallo 9 a 5, proietta le gialloblù alle semifinali. “Passiamo il turno, anche se quanto mostrato oggi non mi lascia del tutto soddisfatto. Siamo un po’ scarichi visti i molti impegni dell’ultimo periodo tra campionato e Coppa Italia, dobbiamo recuperare le energie. Non mi è piaciuto molto l’approccio, abbiamo preso la partita un po’ sottogamba. Fermo restando che il Bogliasco ha giocato una buona partita” commenta Luca Antonucci.

Avversaria sarà la Mediterranea Imperia, che ha sconfitto nelle due gare dei quarti di finale la Despar Messina. Andata in programma mercoledì 16 aprile, ritorno sabato 26. Eventuale bella mercoledì 30.

“Le ragazze mi hanno fatto vedere che possono fare di più e meglio, mi dispiace non avere giocato questa partita mercoledì scorso. Finalmente ho visto una squadra che mi è piaciuta, ancora errori ed è normale ma ognuna di loro è migliorata e sta crescendo. Adesso incontreremo il Messina” dice Krisztina Zantleitner.

Le biancoazzurre affronteranno le siciliane nella semifinale per il 5°/8° posto. Le date sono le stesse delle semifinali per lo scudetto.

Il tabellino:
Rapallo Pallanuoto – Rari Nantes Bogliasco 7-7
(Parziali: 0-1, 0-2, 3-1, 4-3)
Rapallo Pallanuoto: Stasi, Gragnolati, Bonino, Kisteleki 2, Queirolo 1, Bianconi 2, Ioannou, S. Criscuolo, C. Criscuolo, Rambaldi 1, Cotti 1, Frassinetti, Risso. All. Antonucci.
Rari Nantes Bogliasco: Falconi, Viacava, Rossi, Dufour 2, A. Millo, Gallone, Maggi 2, G. Millo 1, Boero, Takacs 2, Trucco, Cocchiere, Casareto. All. Zantleitner.
Arbitri Rovida e Sponza.
Note. Superiorità numeriche: 4 su 13 più 1 rigore fallito per il Rapallo, 3 su 10 più 1 rigore segnato per il Bogliasco. Uscite per tre falli: Gallone nel terzo tempo, Maggi nel quarto.

I risultati dei quarti di finale (tra parentesi l’andata):
G.S. Orizzonte – Prato Waterpolo 16-4 (20-4)
Plebiscito Padova – Firenze Pallanuoto 16-10 (13-6)
Mediterranea Imperia – Waterpolo Despar Messina 7-4 (8-7)
Rapallo Pallanuoto – Rari Nantes Bogliasco 7-7 (9-5)