Quantcast
Sport

Liguria, Premio Active+: Nicolò Bongiorno ospite d’onore

famiglia mike bongiorno

Genova. Ieri sera, presso il prestigioso Palazzo della Meridiana – Salita San Francesco, 4 -, si terrà la cerimonia conclusiva del Premio Active+, manifestazione dedicata a chi pratica attività fisica per passione, organizzata da AltraEtà in collaborazione con UISP Liguria e con il patrocinio della Regione Liguria, quest’anno alla sua prima edizione.

Ospite d’onore Nicolò Bongiorno, figlio secondogenito del grande Mike e presidente della Fondazione Mike Bongiorno, che spiega: “La Fondazione Mike Bongiorno ha come macro l’obiettivo di trasmettere la positività, non è un caso che il motto sia quello trasmesso da Mike per anni: Allegria! Il Premio Active+ è senz’altro un’ottima scelta per riunire dinamicità e sport, all’insegna del benessere fisico, ma non solo. È indubbiamente la forma migliore perché ci sia armonia tra corpo e mente, un incoraggiamento ad affrontare le sfide che l’AltraEtà pone dinnanzi. Perché la vita è una continua esplorazione di sé e degli altri, e lo sport offre le condizioni ideali per riunirsi e imparare ad amarsi, a ogni età”.

La manifestazione, ideata da Daniela Ameri, direttrice di AltraEtà e presidente dell’Associazione Valori&Cultura, ha visto la partecipazione di centinaia di sportivi dilettanti, che hanno inviato tramite il sito www.altraeta.it la testimonianza del proprio amore per lo sport. L’età media dei partecipanti è di circa 60 anni.

“Corsa, vela, calcio, tai chi, ma anche ciclismo, sci, acquagym, canottaggio, ginnastica, podismo: le discipline praticate da chi ha partecipato al Premio Active+ sono diversissime tra loro – spiega Daniela Ameri – a testimonianza del fatto che a contare è la forma fisica sì, ma non solo. Lo sport, infatti, è anche passione, divertimento, occasione di condivisione e di socializzazione”.

La manifestazione è patrocinata dalla Regione Liguria: “Sport e salute, sport e sociale sono binomi che dobbiamo saper valorizzare, evitando di considerare l’attività sportiva come un semplice momento ricreativo, come una fonte di investimento residuale. Se solo si destinasse una piccolissima percentuale del Fondo della salute a sostegno dell’attività sportiva, così come avviene in molti paesi europei, otterremmo sin da subito un miglioramento complessivo degli standard di benessere dei cittadini, con vantaggi enormi in termini di prevenzione e quindi, di conseguenza, ingenti risparmi sulla spesa sanitaria. L’iniziativa di Altraetà e Uisp mostra appieno questa versatilità, tipica se non addirittura esclusiva, dello sport, promuovendo l’attività fisica come strumento di prevenzione e riabilitazione, come elemento primario per un invecchiamento attivo e un benessere diffuso e capillare. Ed è questo lo sport che dobbiamo saper valorizzare nell’interesse di tutti e in un’ottica, solo apparentemente paradossale, di un fruttuoso investimento anche per chi sport non ne pratica affatto” afferma l’Assessore regionale allo Sport Matteo Rossi.

In Liguria, la presenza di sportivi Over 50 è molto forte, come testimonia Tiziano Pesce, presidente della UISP Regionale, che con AltraEtà ha organizzato il Premio: “Parliamo di numeri importanti, che hanno superato, nella stagione 2013, quota 16 mila, rappresentando così ben il 25% dell’intero corpo associativo della più grande associazione di promozione sportiva e sociale a livello regionale e nazionale. Oltre 3.300, poi, sono i tesserati over 70. Non ci sono ’problemi’ di quote rosa in Uisp: il 52%, infatti, è rappresentato da donne”.

Tra le attività preferite dagli over 50 uispini, quelle promosse nell’ambito delle ginnastiche, con oltre 5 mila tesserati (5.352), di cui 1550 scelgono i corsi di attività motoria promossi dall’Uisp a favore della “Grandetà”. 1.832 liguri scelgono, invece, la danza, con una preferenza particolare per danze etniche e ballo. Seguono, con numeri consistenti, le arti orientali (1.532) con in testa le discipline bionaturali; superano il migliaio anche i calciatori, impegnati nei campionati amatoriali della Lega calcio (1.089), e i frequentatori delle piscine, 1.541, tra nuotatori e pallanuotisti. 545 sono gli appassionati di pesca sportiva; 542 si dedicano al biliardo; 401 agli sport ed ai giochi tradizionali. 396 si misurano nel tennis; 363 i ciclisti; 332 gli escursionisti appassionati di montagna, tra cui un gran numero di praticanti il nordic walking. 280 i velisti, 272 i podisti. Superano complessivamente quota 500, poi, gli appassionati di canoa e kayak, attività equestri, sci, pallavolo, pallacanestro e attività cinofile.

Alla serata parteciperanno tanti nomi importanti: “Da Claudio Onofri, grande calciatore, a Jackie Lendorf, fitness trainer con esperienza internazionale e conduttrice televisiva” conclude Daniela Ameri: “La giuria composta dalla redazione di AltraEtà e dagli esperti di UISP Liguria ha selezionato gli sportivi più meritevoli – per la categoria maschile e per quella femminile, che si aggiudicheranno gli omaggi esclusivi messi a disposizione dai nostri partner. In palio due prestigiosi viaggi omaggio sul Mar Rosso presso il Sea Club Fort Arabesque, resort a 5 stelle, offerti da Francorosso Viaggi. Il secondo regalo consiste in un ingresso gratuito presso il centro benessere Bellavita Spa. Infine, i terzi, quarti, quinti e sesti classificati riceveranno in regalo un ingresso (valido per due persone) alle Terme di Genova. Per i partecipanti selezionati, anche ingressi gratuiti all’Acquario di Genova”.

Più informazioni