Quantcast

La Fotonotizia di Genova24

La fontana di De Ferrari diventa arancione: anche Genova dice no al razzismo

de ferrari fontana arancione contro razzismo

Genova. Oggi la fontana di piazza De Ferrari si è tinta di arancione. L’iniziativa, promossa dagli assessori Emanuela Fracassi e Elena Fiorini, rientra nella campagna di sensibilizzazione contro tutte le forme di razzismo e di intolleranza, che è collegata alla settimana di azione contro il razzismo, in programma dal 17 al 23 marzo, , alla quale il Comune di Genova ha aderito. La settimana d’azione contro il razzismo, tesa a favorire l’integrazione e il dialogo tra culture diverse e la lotta contro le discriminazioni di ogni genere, è giunta alla decima edizione ed ha come slogan “Se chiudi col razzismo ti si apre un mondo”. È organizzata da UNAR – Ufficio Nazionale Antidisciminazioni Razziali –, in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali, che si celebra in tutto il mondo il 21 marzo.

Durante la Settimana sono previste iniziative nel mondo della scuola, delle università, dello sport, della cultura e delle associazioni, al fine di coinvolgere Ia cittadinanza sui temi della diversità e promuovere la ricchezza derivante da una società multietnica e multiculturale. Tingendo di arancione, nella giornata odierna, l’acqua della fontana di piazza De Ferrari, l’Amministrazione genovese ha aderito all’invito che l’UNAR, con la collaborazione dell’ANCI e del MIUR, ha rivolto a tutti i Comuni, alle scuole, ai cittadini, chiedendo un semplice gesto simbolico come, appunto, colorare di arancione un luogo o un edificio, o realizzare momenti di incontro e di riflessione sui temi della prevenzione della discriminazione razziale e della tutela dei diritti umani. Inoltre, la civica amministrazione in questi giorni riceve una delegazione di città europee, nell’ambito del progetto EU Implementoring, dedicato ai temi della valorizzazione delle differenze.